Biedermeier

Biedermeier, un termine particolare che accorpa alcune arti decorative, la pittura, l’oreficeria, l’arredamento. Il nome fa riferimento ad un personaggio menzionato in una rivista di stampo satirico, realizzata in Germania. E’, come tutte le arti femminili, una rinascita del fulcro della famiglia, un desiderio di decorare ed abbellire la casa, nelle occasioni speciali o durante la quotidianità. Molto sfruttata nel periodo di Natale o durante l’atto di apparecchiare la tavola.

Biedermeier

Quando capirete come è facile avvicinarvi a questo hobby e riuscirete ad intuire le mille sfaccettature di applicazione, vedrete che sarà difficile smettere di creare mazzolini, cestini decorati, ghirlande per abbellire le vostre porte. Scoprirete il potere rilassante del biedermeier e vi accorgerete che, grazie all’uso di materiali aromatizzanti tutta la casa  trarrà beneficio dalle vostre creazioni. Con pochi semplici consigli e la manualità giusta, vi sembrerà di poter avere un delizioso giardino colorato in casa.

La meraviglia di questa attività è la semplicità dei suoi materiali, oggetti che spesso avrete già a disposizione. Un altro dettaglio interessante è che, spesso, è la natura invece che offre il punto di avvio di una creazione, infatti molti ingredienti di lavoro possono essere raccolti in un bosco.

Forbici. Immancabili in ogni attività manuale, nel biedermeier a volte vengono sostituite da un seghetto, più idoneo per alcuni materiali.

Colla vinilica oppure colla a caldo, l’utilizzo dell’una o dell’altra può essere stabilito in base all’oggetto con il quale si realizza la decorazione, nel caso in cui lavoriate con supporti di vetro o legno, infatti, è consigliabile la pistola a caldo, invece con il polistirolo attacca meglio un super fissante in colla liquida.

Pinze, le più adeguate sono quelle a punta piatta, di dimensione non eccessivamente grande, prive di dentatura all’interno.

Guttaperca, un nastro autoadesivo disponibile soprattutto nella tonalità del verde, è piuttosto  elastico. Immagino che, se non siete delle fioriste, non vi sarà mai capitato di decorare con questo accessorio, ma imparerete che è utile in molti hobby femminili. E’ facilmente reperibile presso vivai, ingrossi per fioristi, e ovviamente la potete acquistare nei negozi che vendono articoli di hobbistica.

Filo di varie composizioni, metallo, ottone, ferro e dei colori che maggiormente si abbinano al progetto. Il filo da scegliere deve avere poco spessore, all’incirca uno 0.25-0.30. Sarà l’elemento che vi permetterà di unire le componenti della creazione che realizzerete.

Passamaneria, si tratta di bordure, cordoncini, merletti, nappine, vezzosi ornamenti che decoreranno il progetto. In merceria potete trovare passamaneria di ogni fattezza.

Perline, anche per questo libero sfogo alla fantasia per la scelta dei colori, l’unico accorgimento è che il foro sia compatibile con lo spessore del filo scelto. Anche queste sono facilmente reperibili in merceria, nei negozi di hobbistica o negli eshop.

Foglie, pigne, bacche, spezie, frutta secca. Nello biedermeier sono definiti gli indispensabili, perché la caratteristica di questo hobby è quella di donare una profumazione alla prodotto realizzato. Si può abbellire il tutto con i fiori secchi o creare delle rose di seta. La spezia più utilizzata è la cannella, potreste procurarvene dei bastoncini, se ne trovano anche al supermercato. Per il resto, come detto sopra, il bosco è fonte di mille ispirazioni e può offrirvi materiale inaspettato.

Canutiglia, anche quest’oggetto è prettamente specifico per il biedermeier, si tratta di un filo metallico a spirale.

Supporti. Rappresentano la cornice, ma anche il punto di partenza quando volete decorare. Potete sceglierli in vetro, in polistirolo, in legno, sotto forma di ghirlanda, di cestini, o con l’intreccio dei rami a creare delle forme sagomate.

Progetto

Per il progetto che andremo a realizzare serviranno, essenzialmente, alcune stecche di cannella. Utilizzeremo anche il nastro carta, la guttaperca, la canutiglia, il filo metallico, un seghetto e delle  perline. Il nostro scopo è ottenere dei piccoli tubolari di cannella e, per non far sì che le stecche si sbriciolino al primo taglio, potremmo fermare i bastoncini con del nastro carta. Prendiamo quindi due pezzi di cannella, avviciniamoli e cominciamo a lavorare. Volendo ottenere dei pezzetti di cannella di circa 4 centimetri di lunghezza applicheremo il nastro carta fino coprire questa lunghezza e poi intervalleremo con uno spazio di pochi millimetri, nel quale la cannella resterà senza nastro. Proseguiremo così per tutta l’ estensione dei bastoncini. Ottenuti questi segmenti, prepariamo la canutiglia che va inserita all’interno del fil di ferro, e poi fatta passare attorno alla cannella. Chiuderemo il cerchietto di filo ottenuto, lasciando cadere in basso l’eccedenza: avremo così creato il gambo. Ora occorre disporre alcune perline sul fil di ferro e creare, anche con questo, un cerchio intorno al bastoncino di cannella.

Dovremo realizzare tanti di questi fiorellini di cannella. Quando riterremo di averne composti un numero sufficiente, passeremo a creare il mazzolino, unendo i gambi. Li attorciglieremo fra di loro e li copriremo con la guttaperca: avremo appena terminato un lavoro di biedermeier.

Per approfondire

Libro  “Decorazione Biedermeier” di Benvenuti Anna

http://www.ibs.it/code/9788845144158/benvenuti-anna/decorazione-biedermeier.html

Si tratta di un libro che introduce alla decorazioni biedermeier e fornisce dei suggerimenti per progetti interessanti.

Tigerbazar

http://www.tigerbazar.it/catalogo/bie/spezie2.htm

Eshop di articoli utili alla realizzazione di diversi lavori di biedermeier.

Tigerbazar

http://www.tigerbazar.it/galleria/fioretor2.htm

Istruzioni per la realizzazione di un fiore con questa tecnica.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *