Profumo da donna: scelta e acquisto

Se si avvicina inesorabilmente la data del compleanno della vostra partner, di un’amica, della mamma/zia/nonna o semplicemente di una donna che vi accompagna nel lungo percorso della vita, la maggior parte di voi avrà sicuramente già vagliato l’ipotesi “profumo”. Questa possibilità si moltiplica vertiginosamente qualora, invece, si tratti di un regalo natalizio: è proprio in questa occasione, infatti, che viene acquistato e donato il maggior numero di profumi.

Scegliere il profumo da donna

Agevolati e spinti all’acquisto dall’enorme quantità e varietà di offerte proposte dal mercato, diffidate però dall’incauto luogo comune che dilaga nel nostro paese, come in altri, seminando falsi miti e leggende metropolitane: regalare un profumo da donna non significa liberarsi dal peso di scegliere un regalo più impegnativo (mentalmente parlando), rinunciando alla fantasia e concedendosi alla praticità e alla concretezza. No, no e ancora no.

Regalare (o regalarsi) un profumo da donna non è cosa da poco, ma un’impresa ardua. O almeno tutt’altro che sottovalutabile.

C’è un profumo da donna per ogni gusto e per ogni vita, insomma, per ognuno di noi. Non sarà affatto facile trovare quello giusto. Come il Principe Azzurro, che non si fa mai trovare quand’è il momento.

Ecco allora una guida che schiarirà le idee, dissolverà nebbia e foschia e farà apparire quel famoso cavallo bianco a tutte le aspiranti principesse che abbiano deciso di dire “Basta!” a tutti i baci sbagliati dati a rospi e profumazioni poco azzeccate.

Buona fortuna, care amiche: sto venendo in vostro soccorso di gran carriera, tra acque profumate e oli essenziali, tra colonie e eau de toilette…

Profumo da donna

Cosa si intende con profumo da donna

Con il termine profumo indichiamo quella particolare soluzione (naturale o artificiale, a seconda che si tratti di un estratto da fiori, piante o frutti o che venga realizzato seguendo il processo della celebre sintesi chimica) di gradevoli fragranze, più o meno concentrate.

Il profumo naturale, noto anche con il nome di “olio essenziale” o più comunemente “essenza”, è nella maggior parte dei casi incolore, con un aspetto alquanto oleoso e con un peso specifico di gran lunga inferiore rispetto a quello dell’acqua (ed ecco allora perché sono poco solubili).

Vengono solitamente estratti da vegetali (gli oli essenziali da molteplici parti che li compongono), raramente da animali.

I profumi artificiali, invece, nascono nelle industri chimiche e talvolta possono avere una composizione che non esiste in natura: pur essendo “costruite in laboratorio”, non sono qualitativamente inferiori alle fragranze naturali, anzi, competono con ardore e sferrano attacchi micidiali sul fronte del rapporto qualità/prezzo.

Donne, a voi la scelta dunque: il risultato sarà comunque qualcosa di sfolgorante che vi consentirà di affiorare dalla massa e farvi riconoscere (positivamente, ovvio) dovunque. E da chiunque.

Profumo da donna

Classificare un profumo da donna in base alla sua concentrazione

Una delle classificazioni più diffuse, in fatto di profumi, è quella che prende in considerazione la diversa concentrazione degli ingredienti che li compongono.

Il classico profumo, ad esempio, avendo una concentrazione tra il 30% ed il 50%, è la versione più persistente e costosa di tutte.

Seguono a ruota l’eau de parfum con una percentuale di fragranza tra il 10% ed il 15% e l’eau de toilette, originariamente creata come la versione light (più leggera) del tradizionale profumo (la quota di profumazione che la compone supera il 3%).

Poi troviamo subito la celebre acqua di colonia, meno concentrata rispetto all’eau de toilette (nei prodotti da donna intorno al 3%, in quelli maschili, molto più forti ed acuti, oscilla abbondantemente tra il 5% e l’8%) e la cui base si compone di un mix di acqua e alcool.

Infine i più tradizionali prodotti cosmetici profumati, come la cipria, varie lozioni, il dopobarba e la stragrande maggioranza dei saponi, che conservano e racchiudono una percentuale di profumazione solitamente inferiore al 3%, risultando all’olfatto delicati e tenui.

Classificare profumo da donna in base alla durata

Oltre all’appena menzionata classificazione in base alla concentrazione del profumo, possiamo distinguere i vari prodotti in circolazione in base alle loro note olfattive (corrispondenti alla durata), le stesse che ci consentono di percepirne la fragranza per più o meno tempo.

Le prime da nominare sono le cosiddette “note di testa”: associabile a componenti volatili (come la lavanda e gli aldeidi), è possibile percepirle solo per una manciata di secondi.

Seguono le “note di cuore”, composte da aldeidi ed elementi floreali, che possono arrivare a durare anche alcune ore e si definiscono con il magico corpo della fragranza.

Infine troviamo le celebri “note di fondo” che possiedono la durata maggiore: addirittura possono persistere fino ad una decina di ore e corrispondono a componenti muschiati (come l’ambra grigia e lo zibetto), resinoidi (pensiamo alla mirra o all’incenso) e legnosi (avete mai sentito parlare di cedro, vetiver e sandalo?).

Insomma, è tutta una questione di naso.

Il profumo da donna

C’è chi dice che ogni donna è strega.

Ma non nel senso più superficiale e disgustoso, quello che ha portato numerose anime femminili a bruciare per una sleale, disonesta, scandalosa, indecente e quanto mai assurda caccia, ma nel senso più sottile, armonico e consapevole del termine.

Lo sanno tutti, se una donna decide di prendersi qualcosa (o qualcuno), prima o poi, in qualche modo, ci riuscirà.

Vestendo i panni della più affascinante e maestosa cacciatrice, ora è il resto del mondo che diventa sua preda prediletta. Le sue armi? Nessun fucile, nessuna freccia di Cupido…lei si presenterà al vostro cospetto, armata solo del suo sguardo e del suo profumo.

Già, il profumo, la delizia degli dèi, il sapore dell’incanto, il segreto della magia di ogni donna che nel pentolone della vita, fa bollire sortilegi ed incantesimi col suo fascino e l’armonia delle sue forme, costringendo ogni galassia a capitolare e ad inginocchiarsi di fronte a tanta perfezione.

Voi vi chiederete, a questo punto, tutto questo per una goccia di profumo? Sì, o meglio, anche.

Se pensate che 2 più 2 fa 4 e che la bomba sexy a orologeria Marilyn Monroe, dicendo di andare a dormire ogni notte vestita solo di due gocce di profumo di Chanel n.5 ha steso infinite frotte di uomini, capirete subito che il fascino naturale di una donna unito in matrimonio all’incredibile charme racchiuso e contenuto in una boccetta è davvero qualcosa di sopranaturale.

Ecco allora il segreto della magia delle donne: non tanto l’acquisto di un flaconcino qualsiasi in profumeria, ma la consapevolezza di poter stregare con due sole gocce di quel liquido meraviglioso e la capacità di ascoltarne le note, fino a comprendere che quello, e non un altro, è il loro profumo.

C’è un profumo per ogni donna, uno non è uguale all’altro. Anzi, ognuno è diverso come ogni donna è differente da un’altra. Basta saper scegliere, non solo saper usare l’olfatto, ma anche il tatto, il gusto, la vista e chi più ne ha più ne metta.

Un profumo va accarezzato, va ascoltato, va capito e va collegato ai momenti della nostra vita passata e a tutti quelli che verranno. Buon lavoro!

Il profumo dipinge l’aria

Proprio ieri mi trovavo con mia madre in un grandissimo centro commerciale e l’unico filo rosso che legava un negozio all’altro era uno straordinario profumo.

Se n’è prima accorta mia madre, evidentemente io ero troppo impegnata a far lavorare vista e portafogli, che non ha smesso di guardarsi in giro per cercare di capire da dove provenisse quell’incantevole brezza, così fresca e rigeneratrice.

E devo dire che a pensarci bene, quel profumo ha colorato quell’enorme ed anonimo centro commerciale, talmente grande da perdercisi dentro, ma talmente dispersivo e disumanizzante da dimenticarsi perfino il colore delle sue superfici e dei suoi spazi.

Con quel gioioso profumo a rinfrescare l’aria e a dipingere ogni cosa, invece, non solo abbiamo apprezzato di più ciò che il fantasmagorico mondo del consumo, dei regali e dello shopping ci stesse offrendo (non che ce ne fosse bisogno, nel mio caso), ma siamo sicure che se non metteremo più piede in quella gigantesca superficie da qui a dieci anni, ci resterà sempre nella mente un forte collegamento di quel posto con quella delizia per il naso.

E se produce effetti così positivi su una superficie talmente immensa da poterci fare il giro un’intera giornata senza essere entrati in tutti i negozi a disposizione, figuriamoci cosa può combinare una spruzzata di buon profumo sul corpo per natura attraente, inebriante ed amabile di una donna…

Il profumo di una donna, ovvero l’ottava meraviglia del mondo

Un pizzico di profumo non ha mai fatto male ad una mosca. Se però lo spruzzo va a finire sul collo (ma anche sull’interno del braccio, sui polsi o dovunque si voglia) di una donna, qualsiasi sia il grado di bellezza, fascino o semplicemente interesse che le attribuiamo, allora la questione cambia.

Perché una donna che ha un profumo da favola, lascia il segno. Graffia la vita di chi si ritrova ad incrociare la sua strada. Povero diavolo!

Non è facile non notare l’odore di seduzione che ogni donna sprigiona, figuriamoci se la stessa, accentua il suo splendore olfattivo naturale con qualche trucchetto…chiamato eau de toilette.

Il gioco viene rimesso in discussione, la posta si alza e l’atmosfera si fa incandescente: sarà impossibile per voi, uomini (ma anche donne, quelle che sanno apprezzare la bellezza della natura femminile senza malizia), liberarvi di quell’odore nella mente per il resto della vostra giornata.

E se la donna in questione vi ha catturato anche con lo sguardo, allora avete perso in partenza: quel profumo vi ha catturato l’anima e non ve ne libererete per tutto il resto dei vostri giorni.

Non c’è scampo, quando entra in gioco una donna che sa cosa vuole e sa come ottenerlo (anche grazie alla sua fedele boccetta profumata), è davvero la fine.

Per voi e per tutti quelli come voi che hanno avuto la sfortuna (o la fortuna, a seconda dei casi e dei punti di vista) di passare per la sua stessa strada e di seguire la scia del suo profumo incantatore.

Migliori marche di profumo da donna

Siete indecisi sulla profumazione da regalare (o da regalarvi)? Questo vuol dire che avete ancora bisogno del mio aiuto.

Non decidete, coma alcuni fanno, in base all’ultimo spot o all’ultima moda: certo, un bel flacone o un packaging colorato ed innovativo invitano e catturano la vista, ma è in ballo il nostro naso e spesso dietro una bella confezione si nasconde poco o niente.

Potreste andare a riscoprire vecchie fragranze o continuare imperterriti sulla scia del vostro profumo “da sempre”, ma io vi consiglio di sondare le numerosissime proposte del mercato.

Dall’inarrestabile Aqua di Giò (da 50 ml. e da 100 ml., ma anche Armani Code, Giò, Emporio Night, Remix e Armani Mania) alle ultime e golosissime fragranze di Aquolina (arancia e vaniglia, crème caramel, cioccolato bianco e succo di lampone), dagli aromi offerti da casa Dior (Addict, Dolce Vita, Dune, Hypnotic Poison, J’adore, Midnight Poison, Pure Poison, Miss Dior e Miss Dior Chérie) passando per Alien e Angel di Thierry Mugler, Amor Amor di Cacharel, Cool Water di Davidoff e Charlie Blue e Charlie White di Revlon, arrivando alla regina dei profumi femminili (tornate con la mente a Marilyn Monroe), Chanel, che conta all’attivo Allure, il celebre Coco Chanel, Chance Chanel, l’intramontabile N.5 e il N.19.

Potreste anche scegliere tra le fragranze offerte dai giganti della cosmetica, come Pupa, Lancôme e Clinique, quelli dell’universo scintillante dei gioielli, come Bulgari, Cartier e Chopard, o quelli della moda (quasi tutti, a dir la verità) come Hugo Boss, Calvin Klein, Burberry, Byblos e Dolce e Gabbana…ma anche Moschino, Yves Saint Laurent, Paco Rabanne, Laura Biagiotti.

Non dimentichiamo nemmeno Fendi, Gucci e Versace, indiscutibili nel mondo delle passerelle internazionali come in quello delle fragranze, Fiorucci, Iceberg, Ralph Lauren e Kenzo che con il suo Flower ha fatto innamorare migliaia di cuori.

Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti e, ovviamente, per tutti i nasi.

Siti internet sui profumi da donna

  • DELUXE BLOG.IT
    Il sito dove potrete scoprire una delle fragranze più amate di Dior, Miss Dior Chérie, un gioiello di profumo da donna
  • LA PROFUMERIA
    Vendita on line di profumi, cosmetici e make up a prezzi imbattibili e consegna veloce
  • STYLE.IT http://www.style.it/cont/bellezza/home-Bellezza.asp?gclid=CLnb2KOwuZACFR9paAodFQ3WKQ
    Il sito offre non solo moda e accessori, ma tutto ciò che fa bellezza, compresi i profumi dei brand più noti
  • BLACKXS http://www.pacorabanne.com/
    Il sito di BlackXS, il nuovo profumo di Paco Rabanne
  • PUPA http://www.pupa.it/ita/
    Nel sito troverete tutti i prodotti cosmetici e fragranze dolcissime Pupa
  • PROFUMI. COM http://www.profumi.com
    Il sito offre l’elenco completo e la vendita dei profumi, per lui e per lei


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *