Miglior mascara: scelta e acquisto

Il mascara è un prodigioso e assai diffuso prodotto per il make-up in grado di donare profondità e sensualità allo sguardo femminile, ed è forse quello maggiormente utilizzato dalle donne in tutto il mondo per curare la bellezza del loro viso. Per sfruttarne al meglio le potenzialità è però necessario conoscerlo bene e non sempre se ne ha la piena padronanza; accade spesso, infatti, che venga usato male o sottovalutandone le grandi possibilità. Molto importante anche sceglierlo in base alla propria tipologia di occhio e di ciglia.

Scegliere il miglior mascara

Per poter scegliere il miglior mascara è importante sapere cosa sia questo prodotto per il make up e, per farlo, cosa c’è di meglio di un piccolo salto indietro nel tempo per vedere quali sono state le sue origini? La nascita del make up mascara ha un sapore sentimentale. A differenza di altri prodotti, il mascara non è stato inventato per finalità commerciali, bensì per una motivazione di stampo emotivo.

Era il 1913 quando il chimico T.L. Williams si dedicò alla ricerca di un artificio per valorizzare lo sguardo di sua sorella Mabel e aiutarla a conquistare l’amato che era preso da un altro. Il suo impegno portò ad una gelatina composta da polvere di carbone e vaselina da spalmare sulle ciglia con l’ausilio delle dita o di un pennello improvvisato; non era contenuto in un tubetto, ma organizzato in pani sovrapposti da cui attingere la mistura.

Il risultato sorprendente e la soddisfazione della sorella lo spinsero a portare avanti la sperimentazione e ad iniziare una piccola vendita di casa in casa, di signora in signora, anche al fine di testarne le caratteristiche e migliorarne la qualità.

In breve fondò una compagnia a cui diede il nome di Maybelline, dalla crasi tra Mabel e vaselina, e avviò una rete di vendita presso i negozi e per corrispondenza destinata a riscuotere sempre maggior successo, fino ad arrivare ai nostri giorni sulla scia di un costante ed ampio successo.

Miglior mascara

Per mettere le mani su una delle confezioni a cui le donne moderne sono abituate, il gentil sesso ha dovuto attendere fino al 1957, quando un altro marchio di grido dell’attuale panorama cosmetico – Helena Rubinstein – introdusse sul mercato il tubetto con lo spazzolino.

Un immenso passo in avanti per il trucco, perché nella sua nuova veste il make up mascara non era più relegato all’utilizzo casalingo per via della laboriosa applicazione, bensì poteva essere portato in borsa e utilizzato in qualsiasi momento, con la massima praticità. Da quel momento, si contano sulla punta delle dita le donne che, a livello mondiale, si privano di uno degli strumenti più efficaci per un perfetto make up.

Componenti del make up mascara

Ossido di ferro, talco, diossido di titanio sono gli ingredienti di base della mistura più amata dalle donne: il make up mascara.

La natura di tali sostanze, presenti anche nel miglior mascara in commercio, non lascia spazio a dubbi riguardo il rischio di insorgenza di patologie allergiche ad un prodotto che ha molto di chimico e nulla di naturale. In tempi di allergia diffusa al nichel, niente di più facile che imbattersi in una composizione chimica nociva per i nostri occhi, soprattutto nel caso del mascara di colore. Inoltre l’acqua, presente in percentuale non irrisoria, richiede una lavorazione e una conservazione molto scrupolose, per non parlare del profumo, che complica una situazione già critica.

Non vogliamo certamente demonizzare il make up mascara, ma solo richiamare l’attenzione sulla necessità di esaminare sempre la composizione riportata sull’apposita etichetta, in modo da ridurre l’eventualità dell’insorgenza di odiose dermatiti da contatto o comunque di fastidi particolarmente irritanti data la collocazione.

Come si usa il mascara

Regola 1
Applicare il make up mascara sull’occhio già truccato. Non esiste partire dal mascara e poi aggiungere l’ombretto e magari la matita. Il mascara, come tutti i personaggi importanti, arriva per ultimo, quando gli altri sono già disposti con cura e lui apporta il tocco da maestro, la nota in più che rende speciale l’insieme.

Regola 2
Applicare sull’estremità delle ciglia asciutte la prima passata e, dopo qualche secondo di attesa, ripassare partendo dalla radice in direzione delle punte. Un piccolo trucco per stenderlo al meglio è piegare la testa indietro e guardare verso il basso. Per un effetto naturale, fermarsi qui. Per chi invece vuole puntare sulle ciglia come arma di seduzione o come elemento di spicco sul viso o come unica traccia di trucco sull’occhio, è bene procedere ad altri ‘ripassi’.

Quanti? Non esiste una regola, l’unica indicazione è dettata dal buon senso e da una analisi critica legata a criteri soggettivi. Ma attenzione, il ripasso va effettuato subito, non a ciglia asciutte, altrimenti le ciglia rischiano di incollarsi tra loro; truccare un occhio alla volta, in modo definitivo.

Chi ha gli occhi piccoli può trarre giovamento da un carico forte, che allarga l’occhio e lo modifica in direzione si un’evidenza altrimenti negata dalla natura; chi ha ricevuto in dono dalla natura una forma allungata, a mandorla, o due grandi occhioni alla CandyCandy, è esonerato da un’accentuazione della ciglia. Anzi, è caldamente invitato a non eccedere.

Regola 3
Applicato sulle ciglia superiori, il make up mascara dona profondità allo sguardo, mentre sulle ciglia inferiori allarga l’occhio. L’applicazione su entrambe le ciglia – superiori e inferiori – è opinabile. In alcuni casi richiama l’immagine di un triste Pierrot, mentre in altri casi dona, ma sempre impiegato in modalità leggera.

Assolutamente vietato se le ciglia inferiori non sono molte, perché non c’è motivo di metterle in evidenza. Idem per chi ha il problema delle occhiaie: meglio nasconderle che attirare l’attenzione su quella zona incurvando le ciglia verso il basso. Sarebbe un po’ come indicarle, il che non è esattamente auspicabile.

Scegliere il miglior mascara per ciascun tipo di occhio

mascara

Miglior mascara per ciglia sottili

Tipicamente le ciglia sottili sembrano poche e fragili, quindi il miglior mascara indicato è un volumizzante, che le infoltisca piuttosto di uno allungante che contribuirebbe a renderle ancora più misere e sparute. Per il colore, è bene orientarsi sulla gamma del marrone e del grigio, mentre il nero va limitato perché troppo netto.

Miglior mascara per ciglia folte

Al contrario, tante ciglia danno l’impressione di essere corte e compresse, ravvicinate, per cui è il caso di puntare verso l’infinito: il miglior mascara da scegliere è l’allungante. Grazie ad esso, sarà possibile separarle in modo netto e arrivare in prossimità della perfezione, perché più che di un artificio si tratta di una aggiunta.

Miglior mascara per ciglia normali

A chi non ha particolari difetti da correggere, il consiglio per il miglior mascara è l’incurvante, perché le ciglia ricurve sono indice di femminilità e conferiscono allo sguardo una luce maliziosa e invitante.

Conservare correttamente il mascara

Oltre all’attenzione al momento dell’acquisto per portare a casa il miglior mascara, è però necessaria anche una attenzione speciale per la corretta conservazione del prodotto. Inuitle infatti cercare di acquistare il miglior mascara possibile se poi lo lasciamo deperire rapidamente in casa.

Dannoso infatti conservare il tubetto quando il make up mascara è evidentemente esaurito; del tutto sconsigliato poi cercare di allungargli la vita attraverso rimedi casalinghi di vecchio stampo, come l’allungamento con l’acqua.

E’ invece sensato indirizzarsi verso prodotti ipoallergenici, che vengono ormai proposti da tutti gli operatori del settore make up, non solo dai marchi più costosi come accadeva in passato; l’occhio ci guadagna in salute ed estetica, perché comunque gli occhi gonfi, lacrimosi e impastati non sono belli da mostrare.

Produttori del miglior mascara in commercio

  • COLLISTAR
    Attiva su mercato nazionale ed estero, la Collistar è un’azienda di cosmetica diffusa esclusivamente nel canale Profumeria. Il suo obiettivo è la ricerca del lusso, da offrire alle donne in ogni sfumatura. Per il mascara propone prodotti innovativi a partire dalla formula, in cui agli ingredienti tradizionali vengono mischiati la vitamina E, la provitamina B5 e gli amidi del frumento e del mais. Nutrimento per gli occhi, quindi, e speciali cere auto-modellanti che aumentano il volume delle ciglia e regalano un trucco di lunga durata.
    Particolare il “Carbon Black System”, indicato per chi desidera uno sguardo brillante e seducente.
  • DEBORAH
    Una attività lunga un secolo per il gruppo nato a Parigi e diffuso in tutto il mondo attraverso una vasta gamma di prodotti per tutti le esigenze e la capacità di rinnovarsi di continuo, grazie anche all’attività dell’Istituto del colore e ricerca stile, impegnato nel monitorare le tendenze internazionali. “Deborah ti colora la vita”…è semplice ed efficace lo slogan del marchio, che nel settore del mascara come negli altri si occupa di rendere speciale lo sguardo delle donne, accompagnandole lungo i percorsi dello stile e della tendenza. I mascara puntano ad incurvare le ciglia, a donare volume, a modellare, incurvare e compiere tutti gli accorgimenti necessari per intensificare lo sguardo e regalare agli occhi un alone magico (un esempio per tutti, Mascara Curve Creator.
  • MAX FACTOR http://www.maxfactor.it
    Il marchio Max Factor simboleggia un make up mascara di alto livello, innovazione, fashion. Il mascara non è inteso come un complemento per il trucco, ma come “il trucco” per eccellenza, l’elemento che crea la differenza nella misura in cui crea qualcosa di nuovo sul viso, e negli occhi, delle donne. Gli obiettivi sono ciglia fitte e ricche di volume, perfettamente separate le une dalle altre ma legate in un insieme dal volume inimitabile. Il nuovissimo Masterpiece Max rappresenta la dimostrazione concreta dell’impegno e della ricerca di materiali e soluzioni perfette sotto ogni profilo, estetico e di salute, e infatti è stato scelto come miglior mascara ufficiale in occasione della Settimana della Moda di Milano.
  • MAYBELLINE http://www.maybelline.com
    Il mascara è il fiore all’occhiello del noto marchio di prodotti per il make up. A questa azienda, approdata in Italia negli anni Novanta, si deve l’invenzione stessa del mascara, che si è tinto negli anni del colore dell’innovazione e della moda. L’offerta prevede mascara di numerosi tipi, variamente concepiti per volumizzare, per allungare, per donare colore, luce e intensità. La cifra comune dei diversi modelli è l’attenzione per ciglia delineate e separate in modo perfetto e soprattutto prive di grumi. Per il resto, qualcuno modella, altri creano giochi di luce attraverso colori accesi, intensi, particolari; e non si dimenticano le donne portatrici di lenti a contatto, per le quali viene immessa sul mercato una serie di formule testate sotto controllo oftalmologico. Da ricordare che i prezzi non sono esorbitanti.
  • PUPA http://www.pupa.it
    Leader nel settore delle trousse, dei cofanetti multiuso amatissimi dalle donne di ogni latitudine. Il prodotto Pupa non è convenzionale, come indica il motto dell’azienda, perché introduce le donne, in particolare le più giovani, in un modo profumato, brillante, colorato. Il trucco Pupa è un’esperienza multisensoriale e il mascara non fa eccezione. Il mascara promette “diamanti sulle ciglia” e punta a fare di ogni donna l’icona del glamour e dello charme.
  • LANCOME http://www.lancome.it/_it/_it/index.aspx
    Ha sessant’anni e li porta bene. Forse grazie ai prodotti di bellezza pensati da un team di esperti di immagine intenzionati a donare il massimo splendore alle donne. Il mascara è concepito come gli altri prodotti della linea make up, secondo i canoni della qualità e dell’esclusività. Il mascara Virtuose, ad esempio, è attento a tutti i parametri che rendono unico un prodotto, a partire dalla proposta dello stesso in quattro colori, fino ad arrivare ad una formula duratura ma agevole da rimuovere, al pennello che garantisce la curvatura massima delle ciglia. I prezzi non sono alla portata di tutti…ma per una volta va provato.


Una risposta

  1. flax

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *