Cura della pelle: caratteristiche, bisogni, azioni quotidiane

La nostra pelle possiede delle specifiche caratteristiche e presenta determinati bisogni. Ogni giorno possiamo prendercene cura al meglio, ma per farlo occorrono le giuste informazioni. In questo articolo verranno affrontati i punti focali dell’argomento, la struttura dell’epidermide, le azioni quotidiane che la riguardano, per permettere ad ognuno di soddisfare appieno le esigenze della propria pelle.

Curare la pelle

Quando si discute di “cura della pelle” tendenzialmente le persone si focalizzano solamente sulla natura estetica dell’argomento in questione, pensando a cure di bellezza, cosmetici, prodotti contro l’acne, punti neri e via dicendo.

In realtà il concetto che sta dietro alla “cura della pelle” è molto più profondo e riguarda la natura stessa dell’epidermide, più che la sua bellezza. Per comprendere meglio questo aspetto è necessario, prima di tutto, comprendere meglio la pelle stessa.

L’importanza della pelle

Il punto focale da tenere presente è il seguente: la pelle è un organo. Anche se forse non tutti ne sono a conoscenza, la nostra pelle è un organo al pari di cuore e cervello e, anzi, è l’organo più esteso che possediamo, dato che rappresenta il 15% della nostra massa corporea. Inoltre, altro fattore importante, è la prima linea difensiva contro gli agenti del mondo esterno.

Queste informazioni possono permettere di comprendere meglio perché è necessario prendersi cura dell’epidermide. Allo stesso modo di come ci si interessa alla salute dello stomaco e del cuore, occorre interessarsi anche della salute della pelle, in quanto ricopre la funzione di scudo per tutto il nostro corpo.

Struttura

Il nostro corpo, e di conseguenza anche la cute, è composto da miliardi di cellule le quali, principalmente, svolgono tre azioni: si nutrono, si puliscono e si rigenerano. Il compito dell’uomo è quindi quello di fornire alle cellule i nutrienti per il loro ciclo di vita. Occorre anche ricordare che nella nostra pelle è presente la proteina naturale conosciuta come collagene, il cui compito è quello di mantenerla coesa ed elastica, e la cui produzione comincia a scemare dopo i venticinque anni.

Le nostre azioni quotidiane di protezione

Precisati questi aspetti, è bene volgere l’attenzione alle azioni che normalmente svolgiamo verso la nostra pelle. Al mattino e alla sera dovrebbe essere abitudine consolidata quella di lavarsi il viso, a seguire molte persone applicheranno creme o lozioni e al mattino la gran parte delle donne utilizza dei cosmetici.

A partire da queste semplice azioni si andranno ora ad analizzare nel dettaglio i passaggi con cui è possibile prendersi veramente cura della pelle.

Detersione

La detersione è la prima fase fondamentale. Per detersione si intende l’utilizzo di prodotti, quali ad esempio il latte detergente, che permettono di purificare la pelle dalle impurità. Al mattino è necessario ripulire la pelle dalle scorie dell’attività notturna, poiché durante la notte si attiva il massimo ricambio cellulare e questo processo produce impurità che devono essere eliminate.

Alla sera la detersione è di nuovo fondamentale perché durante la giornata la cute ha raccolto pulviscolo, smog e sporcizia in genere, per questo motivo è indispensabile detergerla nuovamente, badando anche a rimuovere accuratamente gli eventuali residui di trucco.

Prima di passare alla fase successiva occorre prestare un momento di attenzione a come ci si asciuga il viso: è bene tamponarlo e non sfregarlo con l’asciugamano, in questo modo si lascerà la pelle idratata e non si causeranno irritazioni.

Tonificazione

Questo è un passaggio altrettanto importante quanto la detersione, anche se spesso e facilmente non viene considerato. Dopo aver deterso il viso è necessario applicare un tonico per i seguenti motivi.

Innanzitutto è essenziale per ristabilire il naturale PH della pelle, preparandola, in questo modo, ad essere ricettiva verso la crema, inoltre contribuisce a rinfrescarla ed è coadiuvante nella rimozione delle ultime impurità. Senza l’utilizzo del tonico la pelle potrebbe impiegare fino a due ore di tempo prima di iniziare ad assorbire la crema, limitandone quindi molto gli effetti benefici.

Idratazione

A questo punto del processo di “cura delle pelle” si instaura l’utilizzo di una crema idratante. Questo perché le cellule dell’epidermide sono state pulite, hanno ristabilito il proprio PH e ora hanno bisogno di nutrienti, nutrienti che dovremo fornire tramite l’applicazione di una crema idratante.

E’ bene ricordarsi che alla sera occorre utilizzare una crema diversa rispetto a quella che si è applicata al mattino, perché, come si è già sottolineato, durante la notte le cellule si rigenerano e per far questo necessitano di un nutrimento più ricco rispetto a quello utilizzato durante la giornata.

Altro aspetto da tenere a mente: il contorno occhi è molto delicato perché privo di ghiandole sebacee e per questo motivo, in questa zona, è necessario applicare un prodotto specifico.

Pulizia profonda

Una volta a settimana è utile l’applicazione di una maschera dermopurificante, per una pulizia profonda dell’epidermide, seguita da una maschera idratante, per nutrire e idratare al meglio la cute. Queste maschere devono essere precedute dall’uso di uno scrub, il quale, cominciando a rimuovere le impurità più profonde, aiuta le maschere ad avere maggiori effetti benefici.

Informazioni utili per i prodotti

Ogni tipo di pelle ha dei bisogni diversi, per questo occorre fare attenzione durante l’acquisto dei prodotti per la sua cura. A seconda se la pelle è normale, a tendenza grassa o a tendenza secca, sarà necessario dirigersi verso un prodotto specifico che rispecchi i reali bisogni di quel tipo di epidermide.

Inoltre, anche per la pelle grassa, è opportuno sincerarsi che il prodotto non sia troppo aggressivo, perché in questo caso potrebbe aggravare il problema anziché risolverlo.

Sarebbe anche utile che la crema idratante utilizzata contenesse al suo interno una protezione solare quindici, per essere sempre protetti dai raggi UVA e UVB.

Per chi ha superato i venticinque anni, inoltre, inizia ad essere importante l’applicazione di creme contenenti la glucosamina, la quale aiuta a stimolare naturalmente la produzione di collagene, limitando la formazione di rughe.

Suggerimenti

Per la detersione sarebbe meglio utilizzare un latte detergente anziché un sapone, perché quest’ultimo normalmente è acido o troppo aggressivo. Per l’applicazione del tonico si può procedere come per l’applicazione del dopobarba: se ne versa un po’ in una mano e si bagnano i polpastrelli dell’altra, picchiettando poi sul viso. Anche se è meglio evitare l’utilizzo di cotone, i dischetti sono comunque da preferire ai batuffoli.

Attenzione

Chi utilizza cosmetici deve porre particolare attenzione agli ingredienti presenti nella confezione, perché si può rischiare l’insorgenza di allergie cutanee.

Approfondire la cura della pelle

bellezza pour femme.it
consigli per l’estetica, trucchi e creme

in erboristeria
vari articoli su salute e bellezza

salute 24
sito sulla salute in generale

Allergia ai cosmetici



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *