Sportelli Atm

Gli sportelli Atm, abbreviazione di Automatic teller machine, hanno profondamente rivoluzionato il rapporto esistente tra la Banca e la sua clientela. Con l’introduzione degli sportelli automatici, molte delle operazioni tradizionali che venivano effettuate con l’impiegato allo sportello sono state sostituite con il fai da te.

Gli Sportelli Atm

Questa nuova concezione di ‘self-service’ bancario ha presto preso piede su tutto il territorio italiano e gli sportelli Atm, inizialmente posizionati soltanto al di fuori delle Banche, si sono diffusi a macchia d’olio in tutti i maggiori punti di interesse come i centri commerciali, aeroporti, ecc.

Tramite gli sportelli automatici Atm è possibile effettuare diverse operazioni, attraverso strumenti studiati appositamente come il Pagobancomat e in Bancomat.

Sportelli Atm

Strumenti per operare con gli Sportelli Atm

Per utilizzare lo sportello è necessario possedere la “Tessera Bancomat”, ossia una tessera plastificata, corredata di banda magnetica e apposito microchip, che viene detta semplicemente “bancomat”.

Vantaggi degli sportelli Atm

La clientela, grazie agli sportelli Atm, ha il vantaggio di poter effettuare tutte le operazioni che desidera in qualsiasi momento della giornata, evitando le code all’interno della Banca. L’operatività degli sportelli Atm è infatti di 24 ore su 24 e di sette giorni su sette.

Grazie alla possibilità di stampare un resoconto delle movimentazioni effettuate, in caso di difficoltà il cliente può rivolgersi anche in un secondo momento alla Banca per chiedere delucidazioni o presentare la richiesta di rimborso.

Le operazioni effettuate sullo sportello Atm sono affidate ad un sistema completamente macchinizzato, in grado di garantire la certezza dell’esattezza dei conteggi impostati dalla macchina.

Un’altra comodità offerta dal servizio è quella di consentire a chi viaggia di spostarsi senza dover portare del contante con sè, condizione impensabile qualche anno fa. All’occorrenza è possibile prelevare, in qualsiasi momento della giornata, solo la cifra necessaria.

Svantaggi

Il servizio offerto dagli sportelli Atm presenta anche degli svantaggi:

  • Limite disponibilità di prelievo fissato dalla Banca. Ogni circuito prevede soglie e scaglioni prelevabili giornalmente e mensilmente;
  • presenza di un canone annuo in aggiunta ai costi di gestione del conto corrente;
  • spese di commissione. Prelevando da uno sportello Atm che non appartiene al circuito della banca emittente è possibile incorrere nel pagamento di commissioni;

Come si accede agli Sportelli Atm

Lo strumento per accedere ad un qualsiasi sportello Atm è una speciale tessera a lettura magnetica, chiamato Bancomat. Questa tessera viene fornita contemporaneamente ad un Pin, Personal identification number, con il quale è possibile essere identificati dal macchinario.

Durante le operazioni presso lo sportello Atm, una volta inserita la tessera, si procede all’inserimento del Pin. Durante queste operazioni è buona regola un po’ di riservatezza, soprattutto durante la digitazione del codice segreto. Lo stesso, per maggiore sicurezza, dovrebbe essere lasciato a casa e memorizzato da parte del possessore della tessera Bancomat.

Come si effettua il prelievo di contante

Tra le operazioni consentite allo sportello Atm c’è quella del prelievo di contante dal nostro conto corrente bancario. Questa è stata una delle prime operazioni permesse in modo autonomo, solo in un secondo tempo si sono aggiunte altre funzioni come la richiesta di estratto conto, la ricarica del telefono cellulare e il versamento di denaro contante.

La procedura di prelievo denaro contante prevede l’inserimento della tessera magnetica attraverso l’apposita fessura predisposta e segnalata da una banda colorata. A questo punto viene richiesto l’inserimento del codice Pin e il macchinario procedere all’identificazione del conto corrente.

L’operazione di prelievo di denaro contante è spesso vincolata da una soglia massima giornaliera e mensile, stabilita dal contratto firmato con la Banca stessa al momento dell’apertura del conto corrente. Dallo sportello Atm è possibile prelevare una delle somme prestabilite oppure scegliere la cifra esatta tramite la procedura guidata.

Al termine dell’operazione è consigliabile controllare che il denaro fuoriuscito dallo sportello corrisponda alla nostra richiesta, richiedere e conservare lo scontrino delle operazioni effettuate.

Come utilizzare la tessera Bancomat per effettuare i pagamenti

La nostra tessera Bancomat può anche essere utilizzata per pagare i nostri acquisti in tutti i punti vendita abilitati. Per legge questi esercizi devono esporre all’esterno del locale l’indicazione che ci avvisa della possibilità di effettuare questo tipo di operazione.

Ogni esercizio commerciale in possesso di Pos, Point of sale, ha un terminale collegato direttamente alla rete bancaria. Questo meccanismo permette il pagamento elettronico tramite la nostra tessera magnetica.

Al momento del pagamento, la tessera magnetica viene passata in un apposito lettore e poi viene inserito in Pin. In pochi secondi la Banca verifica la giacenza della somma sul conto corrente del cliente e autorizza il pagamento. In un secondo tempo, entro pochi minuti, la Banca stessa effettua un giroconto della somma dal nostro conto corrente al conto dell’esercente.

L’operazione termina con la stampa di una ricevuta in due copie. Una di queste copie viene rilasciata al cliente, l’altra conservata dal negoziante.

Come richiedere il servizio Bancomat

La tessera magnetica deve essere richiesta alla Banca presso la quale abbiamo in essere il nostro conto corrente. In genere il servizio è suscettibile di condizioni variabili da un istituto all’altro. Alcune Banche prevedono la fornitura gratuita del servizio, mentre per altre lo stesso è soggetto ad un canone mensile.

Le diverse modalità di erogazione del servizio vengono gestite esclusivamente dal rapporto tra la Banca e il cliente.

Bloccare il Bancomat in caso di furto o perdita

In caso di furto, smarrimento o altri problemi che potrebbero incorrere durante la fruizione del servizio, la clientela deve immediatamente telefonare al numero verde predisposto dalla propria Banca, che provvederà al blocco della carta.



Una risposta

  1. Adriano G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *