Scoprire il mondo attraverso i sensi (seconda parte)

Stare davanti allo specchio è importante anche perchè non solo aiuta a sviluppare la capacità di socializzazione e di conoscenza di se stessi, ma perchè è vissuto come un gioco: date qualcosa con cui travestirsi come un cappello, una maschera o uno scialle e il bimbo capirà come può variare la sua immagine a seconda anche del suo stato d’animo. Un altro senso che stuzzica i bambini è l’udito: tutto ciò che è rumore, musica, suono, è fondamentale per la sua percezione. Non solo dunque le canzoncine classiche adatte all’età, ma anche la musica classica, diversi generi musicali come il

Stare davanti allo specchio è importante anche perchè non solo aiuta a sviluppare la capacità di socializzazione e di conoscenza di se stessi, ma perchè è vissuto come un gioco: date qualcosa con cui travestirsi come un cappello, una maschera o uno scialle e il bimbo capirà come può variare la sua immagine a seconda anche del suo stato d’animo.

Un altro senso che stuzzica i bambini è l’udito: tutto ciò che è rumore, musica, suono, è fondamentale per la sua percezione. Non solo dunque le canzoncine classiche adatte all’età, ma anche la musica classica, diversi generi musicali come il rock o il pop aiutano a distinguere i vari ritmi e sviluppano l’equilibrio.

Ancora, si può invitare il bambino a suonare qualcosa, un semplice barattolino riempito di ceci secchi, qualche legnetto o anche soltanto battere le mani lo faranno divertire, incuriosire e soprattutto capire le differenze tra i vari suoni.

Anche affinare il suo gusto può diventare un’esperienza ed un gioco: provate a fargli assaggiare diversi ingredienti delle pietanze e quando è piu’ grandicello invitatelo ad indovinare a cosa corrispondono. Può diventare un modo di giocare anche all’ora di cena, specialmente se il bambino è svogliato o inappetente, o ancora distratto da altre attività: richiamerete la sua attenzione e affinerete anche il suo palato, insegnandogli a scoprire i suoi veri gusti.

L’ultimo senso, quello dell’olfatto, può essere stimolato facendo annusare diverse fragranze, dal cibo agli oli essenziali: scoprirà che esistono i profumi buoni, quelli gradevoli ed anche quelli sgradevoli. In questo modo bambino ‘assorbe’ la realtà e diventa piu’ consapevole del mondo che lo circonda attraverso le sensazioni procurate dagli odori.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *