L’ABC dei consigli per l’estate per i bambini

– Nave: se avete deciso di viaggiare a bordo di una nave o un traghetto per effettuare una bella crociera o semplicemente per spostarvi in una località marittima, sappiate che in farmacia sono in vendita speciali braccialetti antinausea realizzati apposta per i bambini: utilissimi in caso di primo viaggio o di già constatata ‘intolleranza’ agli spostamenti via acqua; – Occhiali da sole: o per imitare la mamma o il papà o semplicemente perchè piacciono, se il bambino li desidera accontentatelo: accertatevi solo che gli occhiali siano a norma per non creare problemi di vista al piccolo; – Pasti: al mare

– Nave: se avete deciso di viaggiare a bordo di una nave o un traghetto per effettuare una bella crociera o semplicemente per spostarvi in una località marittima, sappiate che in farmacia sono in vendita speciali braccialetti antinausea realizzati apposta per i bambini: utilissimi in caso di primo viaggio o di già constatata ‘intolleranza’ agli spostamenti via acqua;

– Occhiali da sole: o per imitare la mamma o il papà o semplicemente perchè piacciono, se il bambino li desidera accontentatelo: accertatevi solo che gli occhiali siano a norma per non creare problemi di vista al piccolo;
– Pasti: al mare siate categorici: pasti leggeri e attesa per fare il bagno non inferiore alle tre ore. Non cedete ai capricci del bambino che vuole andare a giocare nell’acqua appena dopo la fine di un pasto: immergersi quando la digestione è ancora in corso è estremamente pericoloso ed il rischio di congestione altissimo;

-Quaderni: dilemma da ‘compiti delle vacanze’? Se la vacanza è breve lasciate che il bambino si diverta senza il pensiero di dover fare i compiti assegnati. Provate invece a coinvolgerlo in un’attività simile ma più creativa e divertente: la sera, magari dopo una giornata trascorsa al mare, riunite la famiglia e raccontate la vostra giornata, fate scrivere al piccolo su un bel quadernone colorato le cose che gli son piaciute di più in vacanza e con un po’ di scotch o colla realizzate dei collage con sabbia, cartoline o conchiglie. Questa attività terrà allenata la mente ma verrà vissuta come se fosse un gioco!;

– Riso: questo cereale è il più indicato per la preparazione dei leggeri pasti estivi poichè è estremamente versatile, facilmente trasportabile, gustoso e lo possono mangiare anche i piccoli affetti da celiachia;

– Secchiello ( e paletta): in vacanza incoraggiate i bambini a giocare con la sabbia e lasciate da parte i videogiochi: faranno un po’ di movimento e stimoleranno la loro  creatività!

– Televisione: in vacanza si ha l’occasione di rilassarsi e staccare un po’ la spina dalla vita caotica di città, fatta di impegni, lavoro, studio ecc.. Trascorrete del tempo con la famiglia: spegnete la Tv per qualche giorno e vedrete che non ne sentirete la mancanza!
– Uva: uno dei frutti più freschi e versatili: provate a creare dei ghiaccioli con del succo di frutta e mettete un acino all’interno della formina: i bambini si divertiranno sia a vederlo che… a mangiarlo!
– Valigia: se il bambino è abbastanza grande – e il viaggio lo consente per ‘gli spazi’- lasciate che il piccolo si porti un piccolo trolley con i suoi vestiti e i giochi, magari scelti con l’aiuto della mamma. Lo aiuterà a sentire più grande e lo responsabilizzerà;
– Zanzare: l’estate è una stagione splendida ma ahinoi porta con sè l’incubo dei pizzichi di zanzara. Munitevi sempre di prodotti specifici e a formulazione leggera che siano adatti anche ai bambini, ne esistono in versione spray, stick o in salviette monouso. E se la zanzara ha già punto uno stick dopopuntura allevierà la sensazione di bruciore.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *