La febbre nel bambino

Niente paura! Prima o poi arriva e dovete arrivare “all’evento” preparate. Stiamo parlando della febbre nel bambino. Ma cos’è esattamente la febbre? Molti pensano, sbagliando, che sia un fenomeno brutto da bloccare immediatamente. Ma non sempre è così. Vediamolo insieme. La febbre, altro non è, che un aumento della temperatura corporea al di sopra dei valori normali. Per un bambino, si può parlare di febbre, quando la temperatura supera i 38°C , utilizzando il metodo di misurazione rettale. E’ molto importante sottolineare il fatto che la febbre non è una malattia. La temperatura corporea si alza a cause di sostanze

Niente paura! Prima o poi arriva e dovete arrivare “all’evento” preparate. Stiamo parlando della febbre nel bambino. Ma cos’è esattamente la febbre? Molti pensano, sbagliando, che sia un fenomeno brutto da bloccare immediatamente. Ma non sempre è così. Vediamolo insieme.


La febbre, altro non è, che un aumento della temperatura corporea al di sopra dei valori normali. Per un bambino, si può parlare di febbre, quando la temperatura supera i 38°C , utilizzando il metodo di misurazione rettale. E’ molto importante sottolineare il fatto che la febbre non è una malattia.

La temperatura corporea si alza a cause di sostanze che durante la produzione delle difese immunitarie si liberano. Questo è uno dei meccanismi di difesa dell’organismo. Nella maggior parte dei casi, la febbre è provocata da fenomeni per niente gravi (infiammazione della gola, raffreddore).

Molto più raramente i casi di febbre sono provocati da malattie importanti. La variazione di temperatura è indipendente dalla malattia. Una temperatura alta infatti, non significa per esempio che è in atto una malattia pericolosa. Non in tutti i casi è necessaria abbassare la temperatura, con delle medicine.

Se il bambino gioca, mangia (anche se meno del solito), non c’è ragione di preoccuparsi. Non occorre somministrare del paracetamolo immediatamente dopo aver appurato il rialzo della temperatura. In molti casi, infatti non aiuta il bambino a guarire prima.

Diverso il discorso se il bambino dimostra malessere e irritabilità. In ogni caso, consultate il vostro pediatra, e comunicategli che il vostro bambino ha la febbre. Vi consiglierà al meglio sul comportamento da adottare.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *