Il box

E’ davvero utile il box? A cosa serve esattamente? Tanti i dubbi a cui vogliamo dare una risposta. Gli esperti sono divisi per quanto riguarda l’utilizzo del box nel bambino. Chi è d’accordo, sostiene che è molto utile per aiutare il bambino ad alzarsi da solo, aggrappandosi alla rete, ma è anche una sicurezza che lo tiene lontano dai pericoli. Chi è contrario invece, paragona il box ad una gabbia dove il bambino non supporta libertà di movimento.

L’utilizzo del box quindi è soggettivo. Per esperienza, posso dirvi che non è vero come dicono in tanti che acquistare il box sia una spesa inutile perchè il bambino non ci starà.

Anche questo è un fattore soggettivo, mio figlio c’è stato fino ai 15 mesi e per me è stato davvero una salvezza nei momenti in cui dovevo assentarmi anche solo per rispondere al telefono o preparare la pappa. A volte ci stava delle intere mezz’ore, altre volte non resisteva più di 10 minuti.

In ogni caso è servito molto al bambino, che poteva giocare in piena libertà, anche se racchiuso in una “prigione”, perchè quella prigione lo ha aiutato ad alzarsi in piedi e a compiere i primi passi aggrappato alla rete.

Se decidete di acquistare il  box, fatelo con cura e sceglietelo con determinate caratteristiche. I più sicuri sono quelli dotati di piedini antiribaltamento e antiscivolo, con il pavimento imbottito in plastica e lavabile. Attenzione anche alle maglie della rete che deve essere piuttosto fitta.

All’interno  del box il bambino si sentirà al sicuro insieme ai suoi giochini, che per evitare piccoli e grandi incovenienti è meglio sceglierli in gomma. Un piccolo regno per il bambino e una grande tranquillità per la mamma.



Una risposta

  1. rossana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *