Hip hop: gergo

Gli ultimi anni del 1960 vedono la nascita dell’hip hop che trova fulcro iniziale a New York per poi diffondersi ovunque in tempi rapidissimi conquistando largo successo anche nel cinema, nella musica, nel settore della moda e dell’editoria. Questa danza trova ragione d’essere nella comunità afro-americana, di cui è pura espressione, è si fonda su alcune discipline basilari: l’aereosol art ( l’utilizzo delle bombolette spray per comporre graffiti ); la Breakdance detta anche B-boyng; il rap e il Turntablism (la manipolazione del mangiadischi ).

Sicura importanza nel formarsi ed evolversi di questa particolare arte ebbe l’influenza africana, il peso della sua storia dove deportazione, imperialismo e colonialismo sono eventi da decantare, il terreno fertile su cui poggiare. È cosi che il rapper si fa cantastorie di gesta più o meno eroiche, del tessuto culturale del suo popolo, è cosi che il ballerino hip hop riprende movenze ricordanti le prove d’iniziazione per il passaggio all’età adulta, è cosi che viene ripreso il ritmo frenetico delle danze tribali sostituendo il tradizionale tamburo con il martellante suono della batteria.

Le basi musicali su cui i rapper si giostrano sono, inoltre, una vera e propria opera di taglia-incolla: si estrapolano e si rifondono in un nuovo e stravolgente risultato pezzi di musica rock, suoni estrapolati da brani jazz, parti di melodie liriche e soul, e chi più ne ha più ne metta!

Vocabolario tecnico del gergo Hip Hop

Chi pratica la danza hip hop appartiene a una sorta di clan diffuso, una categoria trasversale a ogni tipologia sociale che si identifica attraverso simboli, stitili di vestire, comportamenti, gesti ma soprattuto slang. Eccovi una guida  tutti i particolari termini tecnici che animano il linguaggio di questo vivace mondo giovanile

Hip hop

B-Boy

con questo curioso termine si indicano tutti quei ragazzi che ballano la breakdance e che appartengono alla cultura hip hop. È abbreviazione di “Breakbeat boy”.

B.Boying

anche in questo caso la B viene messa per indicare il termine break beat. Questo termine indica piu precisamente solo quei ragazzi che danzano sul break musicale composto da un Dj.

B-Girl

usato per tutte le ragazze che rivestono un ruolo da breaker o che fanno parte attivamente di una crew.

Baffato

è la trasposizione in italiano di un verbo inglese, to buff che significa ricoprire. Baffato è infatti ogni pezzo ricoperto da imbiancatura.

Bittare

il verbo inglese da cui prende vita il termine è to bite ed indica l’atto di copiare il graffito di un altro.

Blocco

scritta realizzata attraverso lettere di grandissime dimensioni.

Bombardare

‘griffare’ una superficie in modo illegale con il proprio nome.

Bomber

ragazza che bombarda le superfici con le proprie firme.

Bruciare:

battere in bravura un writer attraverso i propri pezzi.

Contest

ogni sfida legale tra Breaker, MC e Dj.

Crew o Posse

è il gruppo d’appartenenza.

Crossare

significa distruggere e deriva dall’americano to cross. Sta ad indicare l’atto di ogni writer che con un pezzo proprio copre o sovrascrive quello di un altro writer, spesso ritenuto da lui inferiore.

DJing

manipolazione del suono praticata dai disk jockey operanti su più giradischi

Fly-girl

è anch’essa membro della crew ma piu in particolare è la ragazza di ogni b-boy.

Freestyle

sono le improvvisazioni da parte dei MC

Pezzo:

è il graffito, il disegno e/o scritta creata dai writer

Tag

è lo ‘street name’, il segno identificativo, la firma con cui ogni writer viene riconosciuto e si presenta. Solitamente ogni writer ad una sola tag ma ultimamente la tendenza è quella di averne anche di piu.

Hall of fame

sono grandi superficie spesso cedute legalmente alle crew ed utilizzate per essere ricoperte dalle tag di tutti i componenti di una banda.

Homeboy:

è colui che tra tutti i membri viene considerato come fratello, figura protettiva che ti para le spalle, l’amico fidato.

Homiez

i membri che fanno parte della tua stessa crew.

King

è un nome d’Onoreficienza da meritare, è riconosciuto all’interno di una stessa crew.

MC

il cosi detto Maestro di Cerimonia (Master of Ceremonies), colui che narra la vita quotidiana sulle basi formulate dai dj servendosi delle rimee facendo uso del Rap.

Street

sono i pezzi , spesso monocromatici in tonalità argento, realizzati sulle strade.

Yard

è il campo di guerra dei writer, solitamente un deposito vecchio di treni.

Jam

esibizione dal vivo corale in cui po MC’s si sfidano con prove freestyle.

Writing

è il segnare con i propri pezzi treni, vetture, muri, superfici, tele e ovunque sia possibile attraverso bombolette spray.

Writer

figura Hip Hop che ricopre le pareti di vario genere con i propri pezzi, si distingue in stylist writer e bomber.



Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *