Noleggiare un’auto

Oggi sono molti coloro che si rivolgono ad agenzie di autonoleggio o scelgono di prenotare online un’auto tramite le cosiddette società di brokeraggio, ma prima di stipulare il contratto con un’agenzia è bene informarsi su tanti aspetti quali l’età minima o massima prevista per il conducente, le modalità di pagamento, il chilometraggio previsto, il tipo di assicurazione, la modalità di restituzione dell’auto e tanti altri aspetti che affrontiamo in questa guida sull’autonoleggio.

Noleggiare un'auto

Noleggiare un’auto è una pratica sempre più frequente e oramai agenzie di autonoleggio si trovano non solo in aeroporti, stazioni o grandi città, ma anche in centri di piccole dimensioni. La richiesta di noleggio può avvenire sia rivolgendosi direttamente in agenzia sia facendo richiesta tramite Internet, modalità che spesso prevede anche alcuni sconti sul prezzo del noleggio.

Chi può prendere a noleggio un’auto

Ma quali sono i requisiti indispensabili del guidatore per poter prendere a noleggio un’auto? C’è un’età minima per poter noleggiare un’auto e anche un’età massima? In caso di giovani guidatori o di guidatori con un’età più anziana sono previste dei sovrapprezzi?

Con questa guida sull’autonoleggio noi di Guidaconsumatore vogliamo dare risposta a tutte queste domande e a tante altre affinché ogni consumatore possa avere a sua disposizione tutte le informazioni più utili per poter prendere a noleggio un’auto.

Età minima

Per noleggiare un’auto è necessario aver compiuto 21 anni e inoltre molte agenzie di autonoleggio applicano un sovrapprezzo per chi ha un’età al di sotto dei 25 anni. Variazioni riguardanti i limiti di età del guidatore possono inoltre esserci in base anche al modello di auto che si intende prendere a noleggio.

Nel caso in cui per noleggiare un’auto inoltre non ci si rivolga direttamente ad un’agenzia di noleggio ma a un broker di noleggio auto, il supplemento per i guidatori al di sotto dei 25 anni viene comunicato tramite un disclaimer.

Oltre che per giovani guidatori, alcune restrizioni per l’età di chi prende a noleggio un’auto riguardano anche chi ha più di 65 anni per i quali può essere previsto un sovrapprezzo, mentre alcune agenzie non noleggiano auto a chi ha compiuto oltre 70 anni.

Come si prende a noleggio un’auto

Per noleggiare un’auto, oltre che rivolgersi direttamente alla sede dell’agenzia, ci si può collegare anche online ai siti delle varie agenzie potendo a volte usufruire di sconti speciali fino anche al 15% rispetto alle tariffe ufficiali e confrontare in tempo reale i prezzi delle varie agenzie di noleggio scegliendo così quelle con i prezzi al momento più competitivi.

In alternativa si può contattare anche il call center dell’agenzia.

Come si paga il noleggio

Il tipo di pagamento accettato da tutte le agenzie di noleggio è quello con carta di credito in quanto questa modalità di pagamento offre una garanzia certa e la cifra del pagamento viene prelevata dal conto corrente del cliente al ritiro dell’auto.

Nel caso si intendesse pagare con una carta di credito ricaricabile è bene pertanto informarsi se l’agenzia che si vuole contattare accetti anche questa modalità di pagamento. Carte prepagate come la postpay prevedono inoltre un importo massimo di pagamento di circa 2.000 euro e pertanto non potrebbero essere utilizzate nel caso di noleggi con costi superiori a questa cifra.

Solo nel caso di piccoli noleggiatori a volte si può pagare anche tramite contanti, ma i casi sono piuttosto rari.

Tipologie di assicurazione per le auto a nolo

Prima di noleggiare un’auto per la propria vacanza o per un viaggio di lavoro è importante valutare attentamente quali sono le diverse tipologie di assicurazione previste dall’agenzia. Inoltre, per poter valutare bene quali sono gli aspetti più importanti dell’assicurazione è necessario valutare le esigenze personali e conoscere le varie opportunità previste in fatto di assicurazioni per autonoleggio.

Per franchigia si intende l’importo che rimane a carico del conducente nel caso di un incidente e che pertanto non è risarcito dall’assicurazione. L’importo della franchigia varia sia in base al tipo di contratto stipulato sia in base all’agenzia di autonoleggio e per questo è bene informarsi di caso in caso.

Alcune volte è prevista la possibilità di stipulare una polizza Damage Access Refund (Der) per l’abbattimento totale o parziale della franchigia.

Per massimale si intende la cifra massima che l’assicurazione rimborsa e nel caso in cui la cifra superasse il massimale, la differenza è pertanto a carico del cliente.

Nel prezzo del noleggio sono in genere previsti anche tre tipi di assicurazioni come:

  • Theft Waiver (Tw)
    assicurazione contro il furto dell’auto e nel caso l’auto noleggiata venisse rubata il cliente dovrà pertanto pagare soltanto la franchigia.
  • Collision Damage Waiver (Cdw o conosciuta anche come Kasko)
    assicurazione che copre i danni al veicolo in caso di incidente.
  • Third Party Insurance (Tpi)
    assicurazione con copertura verso terzi che copre appunto i danni causati a terzi nel caso di incidenti, in questo caso è bene valutare quale sia l’importo del massimale e quali costi siano previsti nel caso si volesse innalzare la cifra del massimale.

È importante essere a conoscenza del fatto che l’assicurazione non copre alcun tipo di danno qualora il conducente:

  • guida sotto effetto dell’alcool o stupefacenti;
  • ha causato danni per guida irresponsabile;
  • il conducente non sia lo stesso da quello previsto nel contratto di noleggio.

Guida esclusiva e guidatori aggiuntivi: differenze e convenienze

Un aspetto da appurare presso l’agenzia o comunque tramite il numero verde è quello che riguarda eventuali costi extra nel caso di guidatori aggiuntivi. I costi per la guida esclusiva o per guidatori aggiuntivi variano infatti in base all’agenzia di autonoleggio.

Chilometraggio: illimitato o no

In genere è sempre consigliabile che nel contratto di autonoleggio sia previsto un chilometraggio illimitato ovvero il guidatore non ha limiti di chilometri da percorrere con l’auto presa a noleggio. In caso contrario, ovvero se si stipula un contratto con chilometraggio limitato, se si dovesse poi superare il tetto di chilometri previsto si dovrà pagare una cifra supplementare per i chilometri in più percorsi.

Livello del carburante

La prassi più comune è quella che prevede di ritirare l’auto con il pieno di carburante e di riconsegnarla con il pieno. Nel caso in cui il cliente restituisca all’agenzia l’auto con un livello di carburante inferiore a quello rilevato al momento del ritiro, dovrà poi pagare all’agenzia il costo della differenza.

In altri casi, ma sono più rari, l’auto viene fornita con un minimo di benzina e così il cliente dovrà provvedere a fare al più presto il carburante. La cosa migliore è quella di ritirare l’auto con il pieno di carburante in quanto non è facile altrimenti quantificare la quantità di carburante presente o da inserire prima della restituzione del mezzo.

Restituzione dell’auto in un punto diverso: costi e vantaggi

Uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione è quello di informarsi su quale debba essere l’agenzia dove poter restituire l’auto presa a noleggio. In alcuni casi infatti è obbligatorio riportare l’auto nella stessa agenzia di dove si è ritirata e questo potrebbe ad esempio non corrispondere alle necessità del cliente.

Il servizio per cui si può riconsegnare un’auto in un’agenzia diversa da quella del ritiro è chiamato “one way” ed è bene sempre informarsi se ciò preveda dei costi aggiuntivi.

Patente di guida internazionale

Se si prende a noleggio un’auto in un Paese estero è bene preventivamente informarsi se è richiesta per la guida una patente internazionale.

Per conseguire una patente internazionale è necessario rivolgersi all’Ufficio della Motorizzazione Civile locale portando con sé la propria patente italiana. Sul sito Viaggiare Sicuri è possibile consultare l’elenco completo dei Paesi in cui è prevista la patente internazionale.

Chi chiamare in caso di furto o incidente

Nel caso di un incidente o di un furto si deve immediatamente contattare l’agenzia di noleggio oltre naturalmente alla polizia locale.

L’assicurazione base del contratto di noleggio in genere comprende anche il rimborso in caso di furto e danni al veicolo. La responsabilità però è a totale carico del guidatore nel caso in cui egli abbia assunto stupefacenti o abbia causato l’incidente in stato di ebbrezza o nei casi in cui abbia comunque causato l’incidente per negligenza.

È inoltre buona norma conservare tutti i documenti dell’auto noleggiata e il relativo contratto per poter successivamente ottenere il rimborso dovuto dall’assicurazione.

Modificare il numero di giorni del noleggio già iniziato

Nel caso in cui si verificasse l’opportunità che l’auto noleggiata servisse per un periodo di tempo maggiore rispetto a quello previsto nel contratto di autonoleggio, come è necessario procedere?

Il contratto di noleggio è possibile estenderlo per un periodo maggiore solo però nel caso in cui l’auto non fosse già stata impegnata con un altro cliente.

Se invece l’auto venisse riconsegnata in ritardo, in tal caso è previsto il pagamento di una penale: in genere il noleggio è calcolato sulla base delle 24 ore e nel caso di un veicolo che venisse restituito in anticipo non è previsto invece alcun tipo di rimborso.

Autonoleggio: rischi da evitare

Prima di firmare il contratto di noleggio dell’auto è sempre bene leggere attentamente tutti i documenti e accertarsi di alcuni aspetti principali come:

  • accertarsi cosa prevede e cosa esclude il tipo di assicurazione prevista e quali sono inoltre eventuali polizze aggiuntive che si possono includere e a quali costi;
  • verificare il carburante presente al momento del ritiro del mezzo e richiedere quanto carburante dovrà essere presente al momento della riconsegna dell’auto;
  • richiedere quale è il tipo di chilometraggio previsto: chilometraggio limitato o illimitato;
  • esaminare con attenzione il veicolo sia per quanto riguarda lo stato della carrozzeria esterna sia per quanto riguarda l’interno dell’auto e segnalare tutti i casi di ammaccature sulla carrozzeria o guasti o danni all’interno del veicolo (ad esempio verificare se funziona l’aria condizionata, se funzionano le frecce e relativi segnali luminosi, se la tappezzeria presenta dei danni, se le spie del livello di temperatura e dell’olio sono funzionanti e corrette, se i finestrini si aprono e chiudono correttamente);
  • prima di scegliere l’agenzia di autonoleggio verificare in Internet quali sono le agenzie con i prezzi più competitivi, in genere le agenzie di aeroporti o stazioni hanno un tariffario con prezzi maggiori anche di un 15% in più rispetto ad altre sedi della stessa agenzia;
  • prenotare con anticipo il mezzo prescelto in quanto così non si rischia di dover ricorrere all’ultimo minuto a un’auto di un modello non consono alle esigenze personali e con la prenotazione online si può risparmiare fino a un 15% circa sul prezzo;
  • pianificare il viaggio affinché sia possibile valutare con sicurezza se sia indispensabile scegliere un’agenzia che offra il servizio di riconsegna in una sede diversa da quella del ritiro;
  • specificare al momento della prenotazione se siano necessari altri tipi di accessori come ad esempio seggiolini auto per bambini e che costi aggiuntivi prevedono;
  • controllare al momento del pagamento che tutte le voci incluse nella fattura siano corrette.

Autonoleggio low cost

Esistono due tipologie di autonoleggio low cost:

  • società di noleggio con un parco macchine proprio che viene periodicamente rinnovato e che rappresentano la realtà più diffusa per l’autonoleggio; fanno parte di questo tipo di società alcune note agenzie come Avis, Rent, Hertz, Europcar;
  • società di brokeraggio che non possiedono un parco auto proprio ma che stipulano le tariffe e i contratti con le società di noleggio che hanno un parco macchine; fanno parte di questo tipo di società marchi come Easy Car, Holidayautos, EnoleggioAuto che è contattabile online.

Tra i vantaggi offerti dalle società di noleggio con parco macchine proprio ci sono:

  • presenza del personale presso le varie sedi dell’agenzia con cui poter interloquire in modo diretto;
  • possibilità di prenotare l’auto per un evento speciale per esempio per un matrimonio o un’altra cerimonia;
  • possibilità di richiedere anche il conducente per l’auto;
  • possibilità di ricevere l’auto anche al proprio domicilio.

Tra i vantaggi offerti dalle società di brokeraggio ci sono:

  • possibilità di avere uno sconto anche fino al 15% con prenotazione ondine;
  • in genere nessuna spesa aggiuntiva per la cancellazione della prenotazione o per la modifica della data della prenotazione;
  • ricerca dell’offerta migliore nel mercato;
  • diffusione dei centri assistenza in tutta Italia e in Europa.


Una risposta

  1. Daniele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *