Come scegliere le catene da neve

Munirsi di un buon modello di catene da neve è necessario per affrontare al meglio la guida durante i mesi invernali, soprattutto in caso di neve e ghiaccio. Ecco allora quali sono i parametri da prendere in considerazione per procedere con l’acquisto, dalle caratteristiche che le catene da neve devono avere, alle varie tipologie presenti oggi sul mercato.

Come scegliere le catene da neve

Come scegliere le catene da neve

Guidare quando nevica, o in presenza di ghiaccio sulla strada, è un’operazione delicata che richiede molta attenzione. Per guidare in tutta sicurezza è necessario essere muniti di catene che, soprattutto se non avete le gomme invernali, devono sempre essere conservate all’interno dell’auto.

Rispetto ai pneumatici invernali, le catene sono più economiche, anche se hanno lo svantaggio di dover essere montate all’occorrenza, e consentono una percorrenza a velocità limitata. In base a quanto spesso guidate e al tipo di strade che in genere percorrete, le catene possono rivelarsi una buona scelta, spesso migliore delle più costose gomme da neve.

In questo modo sarete sicuri di non slittare o bloccarvi in mezzo alla strada in caso di ghiaccio o di neve fresca e potrete percorrere anche lunghe tratte nel modo più sicuro possibile. Sul mercato esistono diverse tipologie di catene e la scelta giusta dipende dal modello dell’auto e dal tipo di strade che si è soliti percorrere.

La prima cosa da fare, ancor prima di procedere alla scelta del modello da acquistare, è consultare il libretto di manutenzione della propria auto. In questo modo potrete prendere visione di tutti gli aspetti tecnici che riguardano i vostri pneumatici. A questo punto è poi indispensabile annotarsi le dimensioni delle proprie gomme, informazione che vi sarà utile al momento dell’acquisto.

Presso i rivenditori autorizzati si trovano almeno tre modelli di catene, che in genere corrispondono a quelle più utilizzate e acquistate dagli automobilisti:

Catene a y: è il modello indicato per chi vive in zone in cui le nevicate non sono frequenti né intense. Questa tipologia di catene è considerata quella che meglio pondera la qualità e il prezzo. L’unica nota negativa è che non sono considerate semplici da montare.

Catene a rombo: questo è invece il modello di catene particolarmente consigliato a chi deve percorrere spesso tratti innevati. Assicurano la giusta trazione e tenuta e, rispetto a quelle a y, sono più facili da montare. La nota negativa in questo caso è il prezzo: si tratta di una tipologia di catene piuttosto costosa.

Catene a ragno: sono catene facili da montare e, anche in questo caso, il costo è elevato. Il loro particolare nome è dovuto al fatto che la catena, una volta montata, rimane attaccata alla ruota per l’intero percorso. Sono particolarmente indicate per chi ha una macchina con spazio ridotto tra gomma e parafango.

Qualunque sia il modello di catene che sceglierete, è necessario che siano omologate e che riportino, quindi, l’apposito marchio, sia che siano prodotte in Italia, sia che si tratti di un prodotto che arriva dall’estero. L’omologazione è una caratteristica fondamentale e importante per non incorrere in sanzioni. Guidare con delle catene non omologate equivale a non averle affatto.

Per quanto riguarda invece la spesa che dovrete affrontare per acquistare le catene, è bene ricordare che un prezzo elevato deve sempre essere supportato da una buona qualità. Le catene che offrono un buon livello di sicurezza sono composte da acciaio inossidabile e sono dotate di un sistema di tensione automatico.

Al contrario, le catene di bassa qualità, che è facile riconoscere quando il prezzo è troppo basso, non offrono un buon controllo della macchina e possono anche danneggiare il pneumatico se non sono montate nel modo corretto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *