Giardino: arredamento per ripararsi dal sole

Durante la bella stagione è fantastico sdraiarsi in giardino a prendere il sole; ma, l’esposizione non dovrebbe essere troppo prolungata e, inoltre, non tutti amano rosolarsi sui lettini prendisole. Per questo motivo, è utile dotare il proprio arredamento giardino di soluzioni che riparino dal sole, sotto le quali svolgere svariate attività.

Ripararsi dal sole con il gazebo

Una prima comoda e versatile soluzione di arredamento giardino per ripararsi dal sole è il gazebo. Si tratta di una struttura architettonica, coperta solo nella zona superiore, con gli altri quattro lati aperti verso l’esterno.

La struttura portante, lo scheletro che sostiene il tutto, è realizzata in alluminio, acciaio o, talvolta, in legno o ferro battuto. La copertura, invece, è composta, solitamente, da un telo impermeabile.

I modelli più sofisticati, di grande effetto visivo, sono dotati anche di teli laterali, per chiudere l’intero gazebo, e di utilissime zanzariere, che permettono di godersi l’aria aperta senza il rischio di punture di insetto.

Arredamento da giardino per ripararsi dal sole

Quando si è in procinto di acquistarne uno, sarebbe opportuno accertarsi della solidità della struttura di sostegno, perciò è preferibile optare per materiali metallici resistenti come l’alluminio e l’acciaio; peraltro, quest’ultimo garantisce un rapporto qualità/prezzo decisamente vantaggioso.

Le attività che si possono svolgere sotto la fresca protezione del gazebo sono tante. Come prima cosa, è utile riporvi un bel tavolo da pranzo per esterni, corredato con le sedie coordinate, soprattutto se si vuole sfruttare questo spazio per pranzare in primavera/estate.

Oppure, vi si può creare una tranquilla zona relax, allestendo un salotto con divani e poltrone da esterno. Utilissime, in questo caso, le strutture dotate di zanzariera, in particolar modo in occasione dei pasti.

Per dare un tocco moderno all’intero ambiente, si può optare per i mobili in rattan, disponibili in vari colori abbinabili ai teli del gazebo.

Gli ombrelloni da giardino

Sebbene parlando di ombrelloni si pensi subito a quelli da spiaggia, un arredamento da giardino degno di questo nome non contempla i classici ombrelloni da impiantare nella sabbia, bensì delle strutture più articolate e più eleganti. Questi sono un’ottima soluzione in caso non si abbia abbastanza spazio per il gazebo o, comunque, non si voglia installare in giardino una struttura così ingombrante.

Gli ombrelloni, infatti, sono di dimensioni più ridotte e, soprattutto, sono facilmente richiudibili. In commercio, si trovano prevalentemente tre tipologie: i più semplici ombrelloni tondi, quelli più ampi con palo centrale e quelli decentrati.

Quest’ultimi sono particolarmente comodi in quanto non necessitano di un tavolo con annesso buco per il palo, ma sono dotati di una base di sostegno, da collocare a lato degli arredi. Certo, l’ombreggiatura della zona pranzo non è la sola funzione, ma è una delle più gettonate.

Comunque, anche in caso vi si riponga semplicemente una seduta o un lettino, l’ombrellone decentrato resta il più funzionale perché permette di sfruttare l’intero spazio sottostante il telo impermeabile.

Il materiale più usato per la struttura di sostegno è il legno, che deve essere di buona qualità e resistente. Poi, per aumentare la solidità dell’ombrellone, le ditte più qualificate usano inserti in metallo e rinforzi per il telo impermeabile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *