Corian nell’arredamento

Il Corian è uno dei materiali di ultimissima generazione, creato e continuamente perfezionato dalla DuPont, appositamente per rispondere alle maggiori esigenze estetiche e funzionali del mercato dell’arredamento. Nato nel 1967, e inizialmente pensato solo per essere usato in bagni e cucine, ad ora il Corian rappresenta invece il "massimo" tra i materiali di tendenza nell’arredamento. Tra le sue qualità principali, che l’hanno fatto diventare un mito, ci sono la robustezza, la duttilità e l’aspetto estremamente piacevole. L’unica pecca è che risulta un materiale ancora molto costoso.

Il Corian nell’arredamento

Il Corian ha raggiunto ormai una perfezione tecnologica e una gradevolezza estetica tali, da renderlo praticamente utilizzabile in qualunque situazione costruttiva. Viene utilizzato per creare l’arredo di:

  • abitazioni private
  • uffici
  • alberghi
  • interni di navi
  • musei
  • centri commerciali
  • aeroporti
  • ospedali
  • negozi

In particolare in casa è utilizzato:

  • per il bagno, sia nell’arredo che nei sanitari
  • in cucina, per creare composizioni senza soluzioni di continuità
  • per produrre mobili di qualunque genere, con superfici sia piane che curve
  • per produrre oggetti illuminotecnici

Il Corian è anche utilizzato per la creazione di oggettistica e di applicazioni verticali, quali muri e pareti, edifici e mobili da esterno.

Corian

Il Corian per i mobili e la casa

Nell’arredo della casa il Corian ha impieghi davvero infiniti, poiché oltre a combinarsi bene con qualunque tipo di materiale, si presta a ogni stile e gusto d’arredamento. Inoltre le sue caratteristiche tecniche, lo rendono adatto ad ogni ambiente domestico. In particolare è utilizzato per produrre:

  • lavabi e lavelli per bagni e cucine, senza giunzioni, che permettono quindi igiene, poiché la formazione di muffe o batteri nelle giunzioni è evitata
  • cucine, piani di lavoro, ante
  • elettrodomestici
  • sanitari e arredo bagno, poiché l’igiene e la resistenza a calore, umidità e vapore sono garantite
  • mobili e accessori di qualunque genere, proprio perché Corian si adatta a ogni idea e soluzione estetica e soprattutto funzionale.

Cos’è il Corian

Il Corian a livello fisico-chimico è un materiale formato da diverse componenti:

  • per due terzi è fatto di minerali naturali, come il tri-idrato di alluminio
  • per un terzo è fatto di resina acrilica

Dei minerali naturali ha la resistenza, della resina acrilica ha impermeabilità e flessibilità.

Date le sue indubbie caratteristiche relative alla facilità di lavorazione, il Corian può essere trattato con le tradizionali macchine per la lavorazione del legno e per la lavorazione della plastica, come le termoformabili, permettendo di realizzare con esso davvero ogni forma. Il Corian essendo estremamente duttile, è un materiale adattissimo alla creatività e alla fantasia dei designer, con esso si può progettare veramente di tutto.

Caratteristiche tecniche del Corian

Il Corian presenta diverse caratteristiche, che riguardano sia il suo aspetto che la sua tecnologia:

  • resistente e robusto
  • duttile e facile da lavorare
  • igienico
  • non poroso
  • privo di giunzioni visibili
  • dura nel tempo come nuovo
  • sopporta usi e abusi
  • facile da pulire e mantenere
  • impermeabile
  • impenetrabile da macchie di inchiostro o caffè
  • gradevole al tatto
  • resistente ai graffi
  • resistente all’umidità e alla muffa
  • resistente alle sollecitazioni
  • traslucido
  • resistente alle intemperie
  • ripristinabile seguendo poche indicazioni di manutenzione
  • non tossico
  • ipoallergenico
  • termoformabile
  • ecologico
  • abbastanza resistente al calore
  • resistente ai raggi ultravioletti
  • insonorizzante

Il vantaggio più evidente del Corian è che, pur essendo un materiale ormai di pregio e dalle mille utilizzazioni, oltre che dalle alte prestazioni, esso in realtà può venire trattato anche con poca cura, con poco riguardo, perché le sue caratteristiche tecniche fanno sì che possa mantenersi sempre solido, robusto ed esteticamente piacevole, anche se sottoposto a sollecitazioni di diversi generi, anche se “maltrattato” dalle persone o dagli attrezzi della cucina, o dal calore o dall’umidità della cucina o del bagno, anche se “messo in mano” a bambini e giovani, anche se non riusciamo a pulirlo e curarlo ogni giorno con costanza. Insomma un materiale che in una casa vissuta rappresenta la comodità in assoluto.

Corian

Estetica del Corian

Il Corian è un materiale dall’aspetto assolutamente piacevole. Appare luminoso e traslucido, moderno ma anche caldo, inoltre privo di giunzioni visibili, quindi presenta l’aspetto di un unico piano senza soluzioni di continuità, anche se gli elementi che lo compongono sono diversi, come le ante e i top di una cucina.

Inizialmente il Corian appare satinato e lucente, col tempo e l’utilizzo assumerà un aspetto più tenue e questa trasformazione deve avvenire in modo omogeneo grazie alle cure e alla manutenzione del proprietario. E’ disponibile ormai in più di 100 colorazioni diverse, tutte eco-compatibili e si presta a integrarsi perfettamente con l’estetica di materiali come acciaio, legno, piastrelle, vetro e granito o pietre naturali.

Il Corian può subire diverse lavorazioni, per assumere l’aspetto che meglio si accorda con le esigenze specifiche di persone, addetti ai lavori e mercato: il Corian infatti può essere fresato o intagliato, modellato, intarsiato, termoformato e può costituire superfici piane e curve. Grazie alle nuove tecnologie, Corian può anche essere decorato:

  • con disegni o texture in rilievo
  • con qualunque tipo di disegno colorato, tramite il trasferimento di immagini con processo termico o sublimazione

Infatti Corian può assumere due aspetti principali:

  • può costituire arredi e oggetti sinuosi
  • può costituire arredi e oggetti monolitici, dall’estetica morbida e uniforme; il Corian permette di creare così grandi costruzioni che sembrano un unico pezzo, come tavoli o banconi lunghi quanto una stanza, colonne, muri, etc.

Colori

I colori del Corian sono in continua evoluzioni, e sul mercato se ne affacciano sempre di nuovi. Si va da diversi tipi di bianco, ai colori traslucidi ancora più lucenti per il settore illuminotecnico, dalle tinte pastello a diverse sfumature di marrone, passando per colori più decisi e brillanti come il rosso, l’arancione, il viola. Le possibilità sono praticamente infinite.

Inoltre, dato che il Corian non deve essere rifinito, appare negli arredi e nelle costruzioni in cui viene utilizzato così come viene prodotto: le colorazioni allora non sono soltanto sfumature e tinte di un materiale che con le installazioni e gli arredi contemporanei si sposano perfettamente, ma sono anche l’imitazione senza eguali, di materiali e pietre naturali. Corian può assumere così l’aspetto di marmo con diverse venature, quarzo, granito, minerali di ogni tipo.

Non esiste differenza estetica percepibile tra il Corian e il corrispondente naturale che imita, e questo è un altro vantaggio a suo favore. A questo punto è chiaro che il Corian può essere utilizzato con ogni stile d’arredo, che sia classico o moderno, e soprattutto in combinazione con qualunque altro materiale.

Corian e tecnologia

Il Corian non è soltanto già di per sé un materiale altamente tecnologico, frutto di ricerche e sperimentazioni di alta ingegneria, ma si presta anche ad applicazioni provenienti direttamente dal mondo dell’hi-tech, per integrarsi perfettamente con le nuove tecnologie e la contemporaneità, che stanno invadendo anche i luoghi dell’abitare (ne sono un esempio la domotica o le cucine multimediali).

Il Corian può essere infatti trasformato in uno schermo che emette movimento e luce, grazie all’installazione di fibre ottiche; per questo si può integrare con schermi per il controllo di operazioni informatiche ed elettroniche, come i touch pad tanto cari alle cucine multimediali o ai sistemi domotici; ma questa sua caratteristica gli permette di integrarsi facilmente anche con alte tecnologie destinate ad ambienti commerciali avanzati.

Sicurezza ed eco-compatibilità

E’ provato che il Corian sia un materiale assolutamente sicuro per la salute dell’uomo e anche dell’ambiente naturale. Innanzitutto il Corian ha un basso contenuto di VOC, cioè composti organici volatili come benzene, toluene, metano, dannosi per la salute. Inoltre il Corian è un materiale chimico inerte, cioè non produce emissioni nell’aria, per questo risulta altamente salutare. Per quanto riguarda le colorazioni del Corian, esse sono tutte approvate dalla US Food and Drug Administration, essendo prive di ingredienti tossici, metalli pesanti ed elementi carcinogenici. I processi produttivi del Corian producono pochissimi scarti, essendo questi riutilizzati nella produzione. Infine gli imballaggi vengono quando possibile riutilizzati e riciclati.

Manutenzione e pulizia del Corian

Il Corian, come detto, è un materiale in grado di mantenersi durevole e nuovo per molti anni. Perché risulti resistente all’usura, al tempo e agli eventi accidentali che possono succedere negli ambienti di casa, ci sono alcune semplici regole di manutenzione e pulizia da seguire. Le operazioni da eseguire sul Corian sono poche e si devono ripetere in diversi casi:

  • passare un panno morbido è un’operazione da svolgere quotidianamente e nel caso di qualunque macchia
  • sciacquare con acqua calda e asciugare con panno morbido sono operazioni da svolgere quotidianamente e nel caso di qualunque macchia
  • usare panno umido con crema leggermente abrasiva è un’operazione da svolgere quotidianamente e nel caso di qualunque macchia, tranne su quelle dovute al calcare
  • usare una spugna abrasiva con detersivo contenente ammoniaca per rimuovere le macchie di grasso, olio, profumo, vino, sangue, mercurocromo
  • usare una spugna abrasiva con candeggina, sciacquare con acqua calda e asciugare con panno morbido per rimuovere macchie di succo di limone, caffè, tè, aceto, ketchup, oli vegetali, polline di giglio, zafferano, inchiostro, lucido per scarpe, muffa, iodio e per rimuovere le bruciature di sigaretta e i graffi significativi
  • usare una spugna abrasiva con detersivo senza acetone, sciacquare con acqua calda e asciugare con panno morbido per rimuovere macchie di smalto per le unghie
  • usare una spugna abrasiva con aceto o anticalcare, sciacquare con acqua calda e asciugare con panno morbido per rimuovere macchie di calcare, minerali e sapone
  • strofinare con una paglietta per rimuovere la ruggine o il ferro, sciacquare con acqua calda e asciugare con panno morbido.

Nonostante il Corian sia impermeabile, è consigliabile sempre rimuovere subito i residui di liquidi. Per la pulizia si consigliano movimenti circolari.

Ecco poi alcuni consigli pratici per allungare la vita delle vostre superfici in Corian:

  • sconsigliato appoggiare oggetti bollenti direttamente sul piano, meglio utilizzare sottopentola appositi
  • sconsigliato versare acqua bollente direttamente sulla superficie di lavelli in Corian, meglio aprire prima il rubinetto dell’acqua fredda
  • consigliato evitare di tagliare o tritare direttamente sul piano; preferibile utilizzare appositi taglieri
  • le macchie provocate da prodotti chimici vanno immediatamente rimosse con panno morbido, sapone e grandi quantità d’acqua

In ogni caso, è bene sapere che il Corian può essere facilmente riparato e rigenerato sul posto dai tecnici specializzati, a seguito di urti, graffi importanti e danni di vario genere.

Difetti del Corian

Il Corian naturalmente presenta anche qualche difetto, forse trascurabile, ma pur sempre esistente. Innanzitutto, il Corian non è molto resistente al calore: infatti, come detto, è sconsigliato poggiarvi direttamente sopra pentole calde, nonché versarvi l’acqua bollente quando costituisce i lavelli della cucina.

In secondo luogo, il difetto forse più evidente del Corian, è il prezzo: esso risulta ancora molto costoso, proprio perché si tratta di un materiale con prestazioni così alte, soggetto a continui cambiamenti frutto di ricerche specializzate e perché richiede spesso lavorazioni particolari. Per ora quindi, il Corian rimane ancora fuori dalla portata della fascia di mercato medio-bassa.



10 Commenti

  1. remo
  2. Francesco
  3. francesca
  4. francesca
  5. Giovanni Lattanzi
  6. rocchina da foggia
  7. roberta
  8. redazione
  9. cinzia
  10. Anna lisa Gangemi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *