Coperte e piumoni

Le coperte, il simbolo universale nell’immaginario collettivo del relax, del sonno, del riposo e dell’accoglienza. Stare sotto le coperte significa essere al caldo, protetti, sereni, accolti. Le coperte di un letto sono importanti, per la nostra idea di casa quando abbiamo voglia di tornarci dopo il lavoro o lo studio, e per la qualità di riposo e sonno.

Coperte e piumoni

La funzione principale delle coperte è nota a tutti ed è insita nella parola: coprire. Coprire però non significa in questo caso nascondere, ma proteggere. Proteggere dal freddo e dal mondo esterno. Le coperte sono il nostro rifugio “ideale”, rendono il letto il posto dove veramente staccare la spina dai problemi e dai doveri.

Le coperte devono quindi non solo proteggere dal freddo, ma anche dare sensazioni piacevoli al tatto e al sonno. Le coperte poi non sono solo quelle che fanno parte della biancheria del letto, ma sono anche quelle che ci portiamo in giro per la casa, sul divano o sulla poltrona, per regalarci calore e comfort nei momenti di relax. Scegliere quindi le coperte giuste per noi e per tutti gli abitanti della nostra casa è un’operazione molto importante, per il benessere quotidiano.

Tipologie di coperte

Coperta è un termine generico, che tuttavia ricorda una tipologia ben precisa, ma non l’unica. Esistono infatti oltre alle coperte propriamente dette, anche:

  • trapunte
  • plaid
  • piumini

Materiali, imbottiture, estetica e comfort differiscono nelle varie tipologie, da scegliere in base alle proprie esigenze e ai propri gusti.

I plaid

I plaid sono coperte generalmente di dimensioni ridotte rispetto a quelle che fanno parte della biancheria del letto e sono le elette ad accompagnarci durante il relax e il riposo soprattutto fuori dal letto: sul divano, sulla poltrona, sul tappeto, sopra il copriletto, il plaid è una coperta jolly, molto pratica e facile da usare anche per pochi minuti in qualunque parte della casa.

Per questo il plaid, che ha anche una funzione decorativa dati colori e fantasie di cui spesso è ornato, è solitamente piegato ai piedi del letto o ai bordi del divano o della poltrona. Il plaid può essere in:

  • pile
    la versione classica e più calda, per l’inverno, dal delicato contatto con la pelle
  • lana
    i vecchi plaid della nonna, spesso dotati di frange, caldi ma un po’ ruvidi al contatto
  • cotone
    la versione più fresca, per le mezze stagioni, dal contatto con la pelle morbido e fresco

In ogni caso il plaid può anche rappresentare una valida alternativa alle coperte aggiuntive: sopra alle coperte vere e proprie della biancheria del letto, il plaid donerà ulteriore calore.

Le coperte

Le coperte, la tipologia che dà il nome a tutta la categoria, hanno un’origine antichissima, come è facile immaginare. Derivanti dalle pelli di animali che aiutavano anticamente i popoli a ripararsi dal freddo, le coperte sono pezzi di stoffa di determinate dimensioni, imbottiti più o meno a seconda delle stagioni, oppure semplicemente realizzate con materiali più o meno caldi e pesanti.

Le coperte sono l’elemento che si infila nel letto, tra il lenzuolo superiore e il copriletto, fermate e pinzate sotto il materasso, per avvolgere completamente la persona che dorme. Va da sé che le coperte devono quindi avere una dimensione maggiore rispetto al materasso stesso.

Per le coperte, un elemento che può anche essere trascurato a discapito delle buone caratteristiche di comfort, è l’estetica: le coperte rimangono sotto al copriletto e le vediamo soltanto quando andiamo a dormire. Questo però non significa che non esistano coperte con disegni e fantasie davvero piacevoli per gli occhi. Ma gli elementi che vanno più considerati in una coperta sono:

  • dimensioni
    appunto, adatte al letto per cui le stiamo acquistando
  • materiale
  • eventuale imbottitura
  • grado di calore che ne deriva
    considerando che il letto può ospitare anche più coperte una sull’altra, sommando i vari gradi di calore (nel caso di più coperte però rifare il letto e tenerlo pulito diventa più complicato, in quanto le coperte per loro natura attirano molto la polvere)
  • sensazione al tatto
    (che sarà evidente anche se il lenzuolo superiore rimane tra la coperta stessa e il corpo)

Le sensazioni tattili piacevoli sono ovviamente soggettive, ma gli altri elencati sono elementi oggettivi, da considerare al momento dell’acquisto; tali informazioni sono contenute solitamente nella scheda informativa del prodotto, da consultare attentamente.

Le coperte possono essere realizzate in diversi materiali:

  • Lana
    per le stagioni fredde
  • Cotone
    per le mezze stagioni
  • Lino
    per le stagioni calde
  • Sintetico o acrilico
    con diversi gradi di imbottitura
  • Ciniglia
    per le stagioni fredde

È consigliabile comunque scegliere materiali naturali, per consentire una giusta traspirazione del copro e una sensazione tattile più piacevole.

I piumoni

Detti anche piumini, da acquistare nella maggior parte dei casi insieme a copripiumini in cotone per proteggerli e per creare un buon contatto con la nostra pelle, possono essere di diverso genere. Gli elementi da considerare nella scelta di un piumone sono:

  • dimensioni
    che si devono adattare al tipo di letto per cui lo stiamo acquistando (maggiori rispetto al materasso)
  • materiale dell’imbottitura
    artificiale, piuma o piumone e di quale animale
  • grado di calore che ne deriva

Le piume sono la migliore imbottitura in assoluto, soprattutto quelle d’oca, più pregiate e morbide. Le piume d’anatra sono un’alternativa un poco meno costosa, ma comunque confortevole. L’imbottitura in piumone è meno pregiata e meno calda di quella realizzata con le piume, oltre che meno costosa, ma tuttavia più confortevole dell’imbottitura sintetica, sicuramente economica, ma non troppo calda né esageratamente morbida.

Le trapunte

Le trapunte sono grandi coperte imbottite come i piumini, che non necessitano di ulteriori coperture come il copri piumone poiché realizzate in materiali confortevoli per il corpo, con il lato esterno talvolta riccamente ornato. La trapunta in particolare è formata da:

  • Tessuto esterno, che può essere semplice o doppio e solitamente piuttosto pregiato
  • Imbottitura
  • Fodera interna, costituita da materiali tessili meno pregiati rispetto al tessuto esterno, ma confortevoli per l’eventuale contatto con la pelle

L’imbottitura delle trapunte può essere realizzata con diversi materiali:

  • Ovatta di cotone
  • Piuma d’oca (come i piumini)
  • Lana
  • Feltro in fibre sintetiche

A seconda della quantità dell’imbottitura, si avrà un grado di calore differente, da saggiare constatando la pesantezza della trapunta con le mani, oppure da controllare in etichetta. Anche le trapunte devono avere dimensioni più grandi rispetto al materasso a cui sono destinate, per avvolgere bene la persona durante il sonno, e vanno sistemate sopra il lenzuolo di sopra, come le normali coperte.

Dimensioni delle coperte

Come detto, coperte, piumini e trapunte devono avere dimensioni maggiori rispetto a quelle del materasso per cui sono acquistati, questo perché devono avvolgere la persona durante il sonno, proteggendola il più possibile anche da movimenti strani di cui non si può accorgere mentre dorme e con i quali potrebbe rimanere esposta al freddo e all’aria: per questo le coperte e i piumini o sono pinzati sotto il materasso oppure cadono lungo i lati del materasso, quasi fino a toccare terra. Le tre dimensioni standard dei materassi sono:

  • Singolo
    con larghezza dai 90 centimetri al metro, e lunghezza (per adulti) dai 190 centimetri ai 2 metri)
  • A una piazza e mezza
    con larghezza dai 120 ai 140 centimetri, e lunghezza dai 190 centimetri a 2 metri
  • A due piazze
    con larghezza dai 160 ai 180 centimetri, e lunghezza dai 190 centimetri a 2 metri

Per i letti dei più piccoli, le dimensioni dipendono dall’età e dalle conseguenti misure dei lettini. Le coperte e i piumini quindi avranno circa le seguenti misure, a seconda del letto a cui sono destinati:

  • 240 per 220 centimetri per il matrimoniale
  • 180 per 220 centimetri per il letto a una piazza e mezza
  • 110 per 220 centimetri per il letto singolo

Lavare bene le coperte

Un altro elemento da considerare quando si acquistano delle coperte o dei piumini, riguarda la “manutenzione”, quindi il lavaggio e la stiratura delle coperte stesse; è bene consultare l’etichetta che solitamente si trova attaccata a questo tipo di biancheria e vedere se indica:

  • Un lavaggio a mano
  • Un lavaggio a secco
  • Un lavaggio in lavatrice a tot gradi
  • Se è possibile asciugare le coperte con l’asciugatrice
  • La stiratura possibile o meno e a quale temperatura

Il tipo di lavaggio ci dirà se mantenere pulita quella coperta potrà essere facile e soprattutto più o meno costoso: per il lavaggio a secco infatti è necessario rivolgersi in lavanderia, mentre il lavaggio a mano porta via molto tempo, il lavaggio in lavatrice potrebbe essere ostacolato dalle dimensioni ridotte del nostro elettrodomestico, rispetto alle dimensioni della coperta da lavare.

Inoltre poter asciugare le coperte nell’asciugatrice, se la possediamo, è un notevole risparmio di tempo e di spazio, in quanto avere un luogo adatto a far asciugare coperte di grandi dimensioni in casa, con il freddo e l’umidità dell’inverno, non è semplice.

Il prezzo delle coperte può quindi variare anche secondo questi elementi che paiono secondari, ma che sono importantissimi: durante l’inverno infatti è consigliabile cambiare coperte e piumini almeno ogni 3 o 4 settimane, perché la polvere che vi si annida durante la notte è tanta: recarsi sempre in lavanderia o dover sempre lavare a mano, potrebbe risultare alla lunga pesante sia in termini di tempo che in termini economici.

Conservare bene le coperte in estate, o usarle?

In estate le coperte solitamente non si utilizzano, date le alte temperature. Ma anche nella stagione calda ci possono essere serate più fresche, che ci fanno desiderare una protezione in più oltre il lenzuolo. Il consiglio quindi è quello di lasciare ai piedi del letto una coperta leggera, di cotone o di lino, e sul divano un plaid di cotone. Per le coperte e i piumini più pesanti, si consiglia di:

  • Lavarli per poterli riporre senza sporco e polvere che nei mesi potrebbero penetrare in profondità e rendere le coperte inutilizzabili alla fine della stagione calda
  • Eventualmente stirarli e piegarli per bene (magari lavarli in questo caso per una volta in lavanderia, se siete abituati a lavarle in casa normalmente)
  • Proteggerli con custodie di plastica o di nylon, chiuse bene da cerniere o bottoni, aggiungendo magari qualche sacchetto profuma-biancheria
  • Riporli così protetti e ben piegati in scatole apposite dentro gli armadi o negli spazi creati appositamente
  • Utilizzare eventualmente i sacchi ad aspirazione sottovuoto: si tratta di sacchi in plastica, con un foro da cui poter aspirare tramite l’aspirapolvere tutta l’aria contenuta all’interno, e con un tappo tramite cui chiudere il sacco a operazione ultimata. Questi sacchi permettono di conservare la biancheria pulita e in ordine, occupando un terzo dello spazio negli armadi.

In questo modo, quando si avvicinerà la stagione fredda, troveremo subito le coperte che ci servono, pronte all’uso: pulite, ben piegate, profumate. Se siete poi particolarmente scrupolosi, prima di utilizzarle (a meno di un’emergenza freddo) potete sempre lavarle ulteriormente, per togliere l’eventuale polvere accumulata nei mesi “a riposo” dentro l’armadio.

Consigli utili per l’acquisto delle coperte

Ricapitolando, gli elementi da considerare acquistando una coperta (un plaid o un piumone o una trapunta) sono:

  • dimensioni
  • materiale, da preferire naturale
  • imbottitura, da preferire ugualmente naturale
  • grado di calore, indicato in etichetta oppure misurabile saggiando la pesantezza del materiale con le mani
  • tipo di lavaggio
  • tipo di asciugatura
  • tipo di stiratura
  • sensazione tattile che deriva dalla coperta.

Link a siti web utili per la scelta e l’acquisto di coperte e piumoni

Ikea

www.ikea.it

Sul sito di Ikea ci si può fare un’idea del vasto assortimento di coperte, ma soprattutto di piumini di diversa fattura e grado di calore, disponibili in negozio.

Caleffionline

http://www.caleffionline.it/

Sito di vendita online della nota marca di coperte e trapunte.



2 Commenti

  1. Francesco90
  2. paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *