Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina

Quasi tutti gli elettrodomestici presenti in casa trovano la loro collocazione in cucina e sono ben pochi quelli che hanno ragioni di essere in altri ambienti, magari eccezion fatta per lavatrice e congelatore, che vengono spesso delocalizzati in ambienti di servizio. Ecco perchè al momento di allestire o rinnovare la cucina è importante fare una attenta selezione di cosa acquistare, sia perchè lo spazio è generalmente ridotto, sia perchè spesso alcuni di questi “amici” in realtà non vengono usati praticamente mai, quindi inutile sceglierli.

Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina

La classificazione di quegli elettrodomestici che vanno in cucina solitamente distingue tra “grandi” e “piccoli”. Tutti questi apparecchi sono oggi importanti e assai utili per cucinare, lavare e anche per la conservazione dei cibi, ma non tutti sono indispensabili e la loro presenza in casa dipende anche dal tipo di cucina che facciamo e da molti altri fattori. Questo spiega come mai sia importante conoscerli e valutarne, caso per caso, l’effettiva necessità.

Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina

Per sapere come scegliere gli elettrodomestici per la cucina vediamoli dunque suddivisi per categorie.

Grandi elettrodomestici

Tra i grandi elettrodomestici abbiamo:

  • piano di cottura
    deve essere presente assieme alla cappa
  • cappa
    serve per aspirare i fumi di cottura, e depurare l’aria
  • forno elettrico
  • lavastoviglie
    per un lavaggio dei piatti rapido e senza fatica
  • frigorifero
    o il frigocongelatore: per la conservazione dei cibi
  • congelatore (eventualmente)
    per conservare i cibi a lungo termine
  • lavatrice (eventualmente)
    se non è posta in bagno o nella lavanderia, troverà posto in cucina
  • televisore (eventualmente)
    può essere incassato in alcuni frigoriferi o cappe.

Piccoli elettrodomestici

Tra i piccoli elettrodomestici, quelli di ridotte dimensioni che si trovano sul top della cucina o possono essere incassati all’ interno dei mobili, abbiamo:

  • forno a microonde
  • macchina per il caffè espresso
  • robot da cucina

Se il sapere Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina, intesi come “grandi” è abbastanza facile, la situazione cambia radicalmente per i piccoli, dato che in realtà essi sono davvero un esercito e hanno funzioni totalmente differenti. Per una panoramica completa vi rimandiamo al nostro articolo di approfondimento.

In cucina troverete inoltre, anche se non sono classificabili come elettrodomestici:

  • lavello con l’eventuale scolatoio
  • rubinetto

Come scegliere gli elettrodomestici per la cucina tra freestanding o incasso

Gli elettrodomestici della cucina possono essere:

  • freestanding
    di libera installazione, inseriti in una struttura individuale che può essere spostata ovunque ed essere autonoma.
  • a incasso
    non hanno cassa esterna, ne supporto, e devono per forza essere incassati nel top della cucina; in compenso avranno il medesimo aspetto poiché saranno rivestiti con gli stessi materiali

La scelta di una delle due tipologie, andrà a condizionare la scelta dei mobili e dello stile. E’ possibile anche combinare i due tipi di elettrodomestici: ad esempio si possono trovare dei piccoli elettrodomestici non incassati, o il frigo ad installazione libera.

Il design del frigo può renderlo un pezzo d’ arredo a sé stante, per tanto il frigorifero potrà in alcuni casi essere a libera installazione, visto che in una composizione modulare lineare o ad angolo lo spazio per l’ inserimento è ridotto, e il modello freestanding può essere posizionato lungo una delle pareti.

L’ acquisto degli elettrodomestici è un’operazione che deve essere effettuata con cura; se desiderate dei consigli riguardo l’acquisto dei vari elettrodomestici per la cucina, vi rimandiamo agli articoli che ne parlano in modo più specifico, che troverete nella sezione “elettrodomestici”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *