Come apparecchiare la tavola per Natale

La tavola è una grande protagonista del Natale: cene e pranzi sono l’occasione per riunire parenti e amici, quindi saperla apparecchiare in modo non solo adeguato, ma anche estremamente piacevole, sarà uno degli ingredienti di successo delle vostre feste. Siete certi di conoscere tutte le regole del bon ton per creare una tavola di Natale perfetta? Avete dubbi? Allora ecco la guida che fa per voi!

La sistemazione di posate, piatti e bicchieri secondo il galateo

Il galateo ci suggerisce quali elementi utilizzare e come sistemarli sulla tavola e si tratta di indicazioni che possono andar bene se vogliamo dare in ogni caso un tocco di formalità all’evento (ad esempio se sono invitati parenti appena acquisiti o amici conosciuti da poco), e se abbiamo una tavola grande a disposizione.

Posate e bicchieri infatti devono essere messi in quantità, anche a seconda del menù scelto: se infatti sono presenti sia carne che pesce si dovranno aggiungere delle posate; se ci sono due tipi di vino (rosso e bianco) vanno aggiunti due bicchieri; se è prevista una portata di brodo, consommé o zuppa, devono essere presenti anche piatti e piattini fondi.

Come apparecchiare la tavola per Natale

Come potete dedurre dal nostro articolo dedicato a Come apparecchiare la tavola, lo schema generale da seguire per apparecchiare la tavola con posate, piatti e bicchieri, comprende alcune regole basilari:

  • posate
    quelle che si usano per prime vanno sistemate alle estremità del piatto; quelle che si usano con la destra (come il coltello e il cucchiaio) vanno sistemate a destra, quelle che si usano a sinistra (come la forchetta insieme al coltello mentre si taglia) vanno sistemate a sinistra
  • forchettecucchiai
    devono sempre essere rivolti verso l’alto
  • coltelli
    devono sempre avere la lama rivolta verso il piatto
  • piatto piano
    va utilizzato per tutte le portate, anche per i primi; il piatto fondo viene utilizzato soltanto se è prevista una portata di brodo, nel qual caso deve anche essere presente un cucchiaio
  • Se sono previsti sia carne che pesce devono esserci due coltelli e due forchette
  • bicchieri
    devono essere disposti davanti al piatto e alle posate di destra: prima il bicchiere per l’acqua, più a destra quello per il vino rosso e ancora più a destra quello per il vino bianco
  • piattino
    davanti alle posate di sinistra potrà servire per il pane, il formaggio oppure per il burro
  • posatine da dessert
    o da formaggio vanno sistemate davanti al piatto.

Il galateo poi imporrebbe l’utilizzo di una tovaglia bianca semplice e di sottopiatti non troppo elaborati. Segnaposto e centrotavola sono previsti.

Come apparecchiare la tavola per Natale

Se volete seguire lo schema suggerito dal galateo, soprattutto per quanto riguarda la sistemazione di posate, piatti e bicchieri, dovete prima preparare il menù, per avere chiaro quante e quali stoviglie sfoggiare sul tavolo. In secondo luogo, tutto ciò che si può decorare potrà avere un aspetto in tema col Natale.

Le regole imposte dal galateo infatti, che vorrebbero tovaglia bianca, sottopiatti neutri e poche decorazioni, possono essere travalicate per un’occasione come questa, sia per poter avere elementi più vivaci e a tema, sia per non dover sacrificare lo spazio a favore delle regole del galateo: in realtà è proprio quest’ultimo a suggerirci che lo spazio minimo per ogni commensale deve essere di 50 cm, quindi è il primo elemento a cui bisogna prestare attenzione!

Ciò non toglie che, per chi ama le cose sobrie, si possa sempre apparecchiare una tavola semplice, solo con qualche accenno al tema natalizio.

Innanzitutto il centrotavola deve essere a tema; intanto non deve essere troppo alto, perché i commensali devono potersi guardare e parlare senza fare ginnastica con il collo!

Centrotavola classici per il Natale possono essere: rametti di aghifoglie sempreverdi, da ornare con candele e fiori tipici del periodo (meglio se finti, perché privi di profumazione che potrebbe creare fastidio ai commensali; per lo stesso motivo la candela non deve essere profumata); composizioni floreali di vario genere; vasi trasparenti riempiti di palline o addobbi natalizi; ghirlande; agrifoglio e pigne. Il limite è soltanto la fantasia e in Rete si possono trovare tantissime idee per realizzare anche centrotavola d’effetto fai-da-te.

Anche i segnaposto devono essere in tema e anche in questo caso è soltanto la fantasia a porci dei limiti: l’importante è che siano chiari i nomi scritti e che non siano troppo ingombranti se lo spazio a tavola non è molto. Piccoli alberi di Natale di carta, pupazzi di neve di carta, piccole decorazioni come palline, pacchettini regalo o quant’altro, attaccati a un biglietto. Le idee possono essere tante.

Gli altri elementi a tema natalizio e i colori da scegliere

Se vi piace la semplicità basterà aggiungere i due elementi appena descritti (centrotavola e segnaposto a tema) a una tavola apparecchiata con tovaglia e tovaglioli bianchi e piatti neutri. Se invece vogliamo dare qualche tocco in più, allora possiamo coinvolgere altri elementi: rimanendo con tovaglia e stoviglie bianchi, possiamo inserire i sottopiatti colorati. Altrimenti si possono inserire i tovaglioli colorati, oppure direttamente la tovaglia. Su tovaglia bianca e sottopiatti neutri, si possono al contrario aggiungere piatti decorati o colorati a tema.

Il consiglio è quello di non colorare tutti gli elementi della tavola: potrebbe diventare infatti un colpo d’occhio troppo aggressivo. Se è prevista invece una piccola tavola a parte per i bambini, tanto colore per loro potrebbe essere al contrario l’ideale. Per la tavola degli adulti invece, uno o due colori a contrasto con il bianco, sono sufficienti.

I colori scelti devono essere anche replicati nel centrotavola e nei segnaposti. Se ad esempio abbiamo delle stoviglie particolarmente belle che vogliamo sfoggiare, partiamo da quelle per decidere i colori della tavola; altrimenti scegliamoli a partire dalle decorazioni che ci piacciono di più.

Ovviamente i colori e gli abbinamenti tipici del Natale ci possono ispirare: rosso e bianco, rosso e oro, blu e argento, rosso e verde.

Per una tavola più informale e originale, soprattutto se abbiamo un tavolo molto bello, ad esempio in cristallo come vogliono le ultime tendenze, si può eliminare la tovaglia e utilizzare invece, anche al posto dei sottopiatti, dei runner oppure delle tovagliette all’americana. Anche per questi ultimi vale la regola dei colori: bianchi o neutri se stoviglie e decorazioni sono tanto colorati, colorati se tutto il resto è neutro.

Se vogliamo essere molto chic, sul tovagliolo sistemato sopra al piatto, possiamo far trovare un piccolo pensiero personale per ognuno degli invitati: in fondo è Natale, la festa dei regali!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *