Batteria pentole

Le pentole: principali oggetti del cucinare, sono in grado di cambiare il sapore di una pietanza, per il tipo di materiale di cui sono costituite, per il tipo di cottura a cui sono destinate, per il tipo di riscaldamento che possono ricevere. Ecco così che troviamo le pentole adatte ai diversi piani di cottura, quelle adatte al forno, quelle per il forno a microonde. Ogni pentola è adatta a cucinare per un numero di persone quasi prestabilito.

pentole

Come capire quindi quali pentole fanno al caso nostro al momento dell’acquisto? In questo articolo la risposta.

Batteria pentole: che cos’è?

Per cucinare sono indispensabili le pentole: accessori diversi a seconda della loro destinazione e delle pietanze da preparare, le pentole esistono in diverse declinazioni.
Innanzitutto bisogna distinguere tre tipologie di pentole:

  • pentole per il piano di cottura (a gas, elettrico, a induzione, etc)
  • pentole per il forno tradizionale (a gas o elettrico)
  • pentole per il forno a microonde

A seconda infatti del materiale con cui sono realizzate le pentole, queste possono resistere a temperature diverse e non è affatto detto che una pentola che si può mettere nel forno a microonde vada bene anche per il forno tradizionale. Esistono invece materiali che si possono utilizzare indifferentemente in tutti e tre i casi e addirittura anche in frigo o in freezer, perché resistenti a qualunque tipo di temperatura che si può trovare in questi elettrodomestici.

Il consiglio è quindi quello di leggere sempre attentamente le caratteristiche delle pentole che si stanno acquistando, prestando molta attenzione a dove la pentola può essere utilizzata. Quando poi portiamo a casa le pentole che abbiamo comprato a seconda delle nostre esigenze di cottura, sistemiamo magari in un pensile a parte quelle resistenti al forno a microonde, in un altro quelle resistenti al forno; occorre trovare comunque un modo per non scordarsi dove le pentole si possono utilizzare per la preparazione dei cibi.

Le pentole poi sono diverse a seconda dei cibi che si devono preparare; eccone alcuni tipi:

  • classica casseruola
    con i bordi alti e un manico lungo, è adatta per arrosti, carne e verdure
  • pentola alta
    per lessare e o bollire (che può avere diverse grandezze e diametri), quindi per: pasta, minestre, brodi, etc
  • padella
    per saltare e friggere i contorni
  • tegame basso e con due manici
    è utilizzato di solito per sughi, carni e verdure
  • teglie rettangolari o tonde
    di varie dimensioni per dolci, lasagne, etc, che spesso possono essere utilizzati in forno
  • pentola a pressione
  • pentola a vapore
    per cucinare in modo salutare
  • pesciera
    allungata e provvista di griglia di scolo, creata appositamente per cucinare il pesce
  • pentolini
    di piccole dimensioni per cuocere latte, acqua per tè e tisane, cioccolata, etc

Alcuni tipi di pentole sono da acquistare soltanto se si è cuochi provetti e si conosce bene la materia; altrimenti possono andar bene le pentole classiche, facendo però sempre attenzione alla loro destinazione d’uso. In genere si acquista una batteria di pentole, fornita di tutte le tipologie, oppure se si acquistano le pentole sciolte non devono mancare mai:

  • una casseruola
  • due pentole alte con diametri diversi
  • un paio di padelle di dimensioni diverse
  • due teglie da forno, una per i dolci e una per il salato
  • un tegame
  • un pentolino per latte e bevande calde

Le padelle, le casseruole, i tegami, le pentole a pressione e le pentole a vapore sono sempre vendute insieme ai loro coperchi, provvisti di manico che non conduce il calore: diffidare delle pentole di questo tipo sprovviste di coperchio alla vendita.

Due caratteristiche sono fondamentali e da tenere presenti durante l’acquisto delle pentole:

lavabili

devono essere lavabili in lavastoviglie

antiaderenza

una caratteristica importante di alcune pentole è l’antiaderenza: questa qualità infatti permette ai cibi di non attaccarsi alla pentola e si può evitare così di compromettere la riuscita di ciò che si sta cucinando; è bene comunque aggiungere sempre un po’ d’olio o di burro prima di mettere il cibo nella pentola, per evitare che questo si attacchi durante la cottura.

Materiali costruttivi delle pentole

Le pentole possono essere realizzate in diversi materiali, che appunto hanno ognuno un impiego diverso:

  • acciaio
    è il materiale più diffuso; resistente a tutto, non è un buon conduttore di calore e si utilizza soltanto sul piano di cottura
  • rame
    conduce bene il calore, ma tende ad ammuffirsi e richiede quindi un’attenta manutenzione, oltre a essere molto costoso; si può usare solo sul piano di cottura
  • alluminio
    è un altro materiale molto utilizzato per le pentole: conduce il calore ed è molto leggero, ma resiste poco agli urti e tende a far attaccare facilmente i cibi; in alcuni casi l’alluminio può anche essere utilizzato nel forno tradizionale
  • terracotta
    è utilizzabile in forno e a bagno Maria, mai sulla fiamma diretta; il difetto della terracotta è quello di rilasciare lentamente delle sostanze che alterano il sapore dei cibi
  • ghisa
    è poco utilizzata per le pentole
  • antiaderente
    è in pratica alluminio rivestito in teflon, utilizzato soprattutto nell’interno delle pentole, ed è molto facile da pulire
  • vetro temperato
    si utilizza per il forno tradizionale o per il forno a microonde e mai sulla fiamma diretta
  • titanio
    è un buon conduttore di calore ed è antiaderente per natura

I materiali di manici e maniglie devono essere comodi al tatto e soprattutto non devono condurre il calore, per permettere una presa sicura. Tuttavia è sempre consigliabile prendere le pentole dal fuoco o dal forno con una manopola o una presina anti-calore. Ricordarsi sempre di controllare per quale tipo di cottura sono adatti i materiali delle pentole che stiamo acquistando.

Link a siti web utili su aziende che producono e vendono pentole

Alimentipedia
http://www.alimentipedia.it/Trucchi/Pentole_consigli.html
Per avere utili consigli su come lavare in modo impeccabile stoviglie e pentole

Tefal
www.tefal.it
Nella sezione prodotti, la serie “Casalingo” è dedicata proprio agli accessori della cucina indispensabili come le stoviglie, le pentole antiaderenti e stampi e teglie per forno.

Ikea
www.ikea.it
Gli accessori per la cucina come pentole e stoviglie, si trovano sul sito nella sezione “Preparazione dei cibi” nell’area dedicata appunto alla “Cucina”. Nei negozi tali accessori occupano solitamente la prima area del piano terra, prima del self service: l’assortimento è vastissimo e Ikea è il posto migliore per acquistare piatti, bicchieri, posate diverse tra loro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *