Arredare in stile moderno

Lo stile d’arredo moderno unisce un insieme di caratteristiche piuttosto “ibride”, poiché si tratta di una macrocategoria, dentro cui possono essere compresi diversi stili "di nicchia". In ogni caso uno stile moderno differisce nettamente da uno classico o rustico, ma può differire anche dallo stile cosiddetto “contemporaneo”, poiché caratterizzato da dettagli meno aggressivi.

stile d’arredo moderno

Cos’è lo stile d’arredo moderno

Lo stile d’arredo moderno non è lo stile contemporaneo. Quest’ultimo è uno stile in divenire, in continuo movimento poiché ispirato all’innovazione e alla sperimentazione costanti, che si proiettano in un presente che è già quasi futuro. Lo stile moderno invece è così chiamato perché si differenzia dallo stile classico ispirato al passato, per abbracciare caratteristiche tipiche del presente, ma dove per presente si intende comunque anche ciò che il design e l’evoluzione dell’arredamento di interni sono riusciti a compiere dall’ultimo secolo in poi.

Lo stile moderno si caratterizza quindi per l’uso di materiali e arredi moderni appunto, cioè ottenuti con tecniche diverse da quelle del passato remoto. Ad esempio, anche nello stile moderno, come in quello classico, è molto utilizzato il legno, ma i trattamenti a cui viene sottoposto sono diversi, lo rendono più resistente e talvolta anche esteticamente differente; inoltre le linee degli arredi possono assumere forme diverse, anche irregolari e senza decori.

L’obiettivo dello stile d’arredo moderno è quello di affrancarsi dal “peso” di mobili grandi, pieni di decori e poco funzionali. L’obiettivo è quello di alleggerire gli ambienti e di renderli più pratici, per la pulizia e per l’utilizzo quotidiano. Per questi motivi, nello stile d’arredo moderno è anche ampiamente impiegata la tecnologia. Lo stile moderno può risultare più soft e dare sensazioni di calma e relax, oppure può essere allegro e brioso, con tocchi molto accentati.

Arredare in stile moderno

Elementi costitutivi dello stile d’arredo moderno

Uno stile d’arredo moderno è facilmente riconoscibile, anche se a volte lo si può confondere con gli stili più contemporanei. Gli elementi che caratterizzano maggiormente lo stile d’arredo moderno sono:

  • Materiali nuovi, ma non necessariamente al passo con la sperimentazione, o materiali tradizionali trattati con tecniche moderne
  • Linee pulite e pacate, squadrate o anche irregolari, ma dolci e delicate
  • Divisione degli spazi improntata alla praticità e alla definizione di aree funzionali
  • Decori, tessuti e suppellettili presenti in moderata quantità, a discrezione soggettiva
  • Colori neutri o colori vivi, anche mischiati insieme
  • Impianti e apparecchi tecnologici finalizzati alla comodità della casa, ben integrati nell’arredamento.

Materiali per arredare in stile moderno

Nello stile d’arredo moderno, i materiali più utilizzati possono essere anche quelli classici, ma trattati in maniera differente. Insieme ad essi, possono trovarsi anche materiali più nuovi e adatti alla funzionalità di una casa moderna:

  • pavimenti
    ceramiche, cotto, moquette, legno o laminati
  • rivestimenti
    intonaco anche colorato, wall paper, piastrelle in cucina e in bagno, anche decorate
  • arredi
    si va dal legno ai laccati lucidi oppure opachi, fino all’utilizzo del metallo per alcuni particolari
  • imbottiti
    la pelle opportunamente trattata, ma soprattutto i tessuti sono i materiali più utilizzati.

Colori e decorazioni per arredare in stile moderno

In una casa arredata in stile moderno, i colori possono essere i più vari. Si passa da colori neutri per uno stile più soft, come grigio, sabbia, marrone, all’eleganza intramontabile di bianco e nero, fino all’estremizzazione di colori più forti e più vivaci, utilizzati in un’unica tonalità con sfumature differenti oppure messi in contrasto, ma senza dare troppo nell’occhio. Ad esempio sono molto utilizzate le coppie rosso e bianco, arancione e giallo, bianco e lilla o bianco e viola, blu e bianco o blu e azzurro. I colori possono ricoprire le pareti o rivestire gli arredi e spesso sono il tocco dato da decorazioni, accessori o tessuti, ben combinati fra loro.

Le decorazioni sono ammesse nello stile moderno, in misurata quantità.

I mobili non hanno più complicati intagli o intarsi, ma possono essere colorati, serigrafati o aerografati.

Il wall design è una componente che si sposa molto bene con questo stile d’arredo: wall paper, wall sticker e piastrelle decorate e disegnate si adattano bene al genere, dando vita e brio alle linee pacate dell’arredo.

Anche i tessuti sono molto utilizzati, ma si tratta di tessuti moderni, per lo più leggeri, che lasciano passare la luce e che danno molto colore agli ambienti.

Impianti tecnologici

Impianti e tecnologia nella casa arredata in stile moderno sono molto importanti, dato il ruolo fondamentale che viene dato in questo stile alla funzionalità, alla praticità e alla comodità. Nella casa moderna sono d’obbligo elettrodomestici con buone prestazioni e a risparmio energetico, impianti moderni, come il raffreddamento con climatizzatori e il sistema di riscaldamento a pavimento o con caldaia a condensazione, impianto elettrico organizzato strategicamente, impianto a gas o elettrico per la cucina. Infine, sistemi audio-video devono essere integrati e talvolta ben mimetizzati nell’arredo, ma non possono mancare: televisori e stereo fanno infatti parte inevitabilmente del corredo moderno.

Forme e sistemazione degli arredi

Le forme dello stile moderno, come accennato, sono piuttosto lineari, ma delicate e pacate, senza eccessi o esagerazioni, senza troppo rigore e senza troppa irregolarità.

Certo oltre alle linee squadrate, possono essere benissimo presenti linee più morbide, arrotondate, ellittiche a talvolta anche moderatamente irregolari. Gli arredi possono essere sistemati lungo le pareti o al centro degli ambienti, l’importante è mantenere funzionalità e praticità. L’arredo moderno è quindi adatto sia a grandi spazi aperti, sia a spazi suddivisi da muri e pareti. E’ prerogativa dello stile moderno utilizzare anche frequentemente soluzioni salvaspazio per metrature più ridotte.

La casa adatta allo stile d’arredo moderno

Proprio per le sue qualità quasi “ibride” e versatili, lo stile d’arredo moderno si può adattare a qualunque tipologia di abitazione. Loft e open space possono tranquillamente essere arredati in stile moderno, come anche i monolocali, che possono beneficiare di soluzioni intelligenti ed estetica riposante in uno spazio già ristretto.

Anche nella casa di campagna può essere utilizzato lo stile moderno, che non stona con l’ambiente; l’appartamento di città è adattissimo a uno stile moderno, perché pratico e funzionale. L’unica tipologia di abitazione dove lo stile d’arredo moderno non è adattabile è la casa di montagna, che deve avere uno stile a parte, tutto suo.

Stile moderno e commistione di stili

Lo stile moderno si adatta anche molto bene a essere mescolato con altri stili: sicuramente tende al contemporaneo, ma può essere anche accoppiato a uno stile più classico oppure può essere inserito in un contesto kitsch. L’associazione dello stile d’arredo moderno ad altri dà vita a una commistione di stili piuttosto frequente, che non interrompe l’armonia visiva né l’effetto estetico finale. Un esempio è il cosiddetto stile “moderno-classico”, ancora più pacato e con alcuni elementi che ricordano il passato.



5 Commenti

  1. Giovanni Lattanzi
  2. Rosaria
  3. giulia
  4. carmen
  5. daniela chidovet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *