Cosa si mangia da McDonald’s

Tutti conoscono Mc Donald’s. Poi si può amare oppure odiare, ma si tratta di un marchio che non conosce barriere linguistiche, si pronuncia nello stesso modo in tutto il mondo e in tutto il mondo vanta un numero imprecisato di estimatori e detrattori. Si tratta comunque di cifre elevatissime e di una presenza a livello planetario che ha reso Mc Donald’s un successo ‘a prescindere da’, perché non esiste nient’altro di simile, almeno nel settore alimentare. Ma, esattamente, cosa si mangia da McDonald’s? Scopriamolo con questa nostra guida.

Cosa si mangia da McDonald’s

Da più di mezzo secolo colora le città con la sigla di un giallo squillante che richiama immediatamente l’immagine di qualcosa di conosciuto, e perciò rassicurante, in qualunque parte del mondo ci si trovi. A chi non è mai capitato di pensare: ‘male che vada c’è sempre Mc Donald’s’, trovandosi magari in vacanza in luogo lontano, esotico, con uno stile alimentare differente dal proprio. Ma cosa si mangia da McDonald’s?

cosa si mangia da McDonald's

Mangiare da Mc Donald’s, con la ripetitività dei suoi ingredienti e delle sue proposte, rappresenta una certezza e non a tutti importa se faccia bene o male.

L’importante è che ci sia, e che offra l’opportunità di mangiare le classiche cose buone che fanno male in ogni momento della giornata  e in ogni luogo del cosmo. Per questo Mc Donald’s è diventato il simbolo di un successo planetario che ha resistito e continua a resistere nel tempo nonostante i frequenti (e spesso) giustificati attacchi contro la qualità del cibo proposto.

Prima di andare a vedere cosa si mangia da McDonald’s, diamo una scorsa ai numeri di questo colosso del cibo veloce:

  • Data di nascita: 15 maggio 1940, California
  • Avvio del franchising: 1955
  • Apertura della prima sede in Europa: 1971, Olanda
  • Apertura del primo Mc Donald’s in Italia: 1985, Bolzano
  • Nascita del Mc Drive: 1993
  • Numero clienti annui in Italia: 180 milioni
  • Numero clienti giornalieri in Italia: 600 mila
  • Numero ristoranti in Italia: 390
  • Mc Donald’s storico in Italia: Roma, piazza di Spagna

“Succede solo da Mc Donald”

Cosa succede effettivamente da Mc Donald’s? Succede che il cibo considerato spazzatura resiste all’usura del tempo e alle campagne mediatiche sulla corretta alimentazione. Perchè, oggettivamente, alla domanda “cosa si mangia da McDonald’s” la risposta esatta è “cibo spazzatura”.

Sappiamo ormai che il cibo del fast food fa male, anzi, in realtà lo abbiamo sempre saputo, eppure succede che il Mc Donald’s è sempre pieno. Pieno di giovani, ma anche di adulti e bambini, perché diciamolo, sgranocchiare le patatine dalla classica bustina di cartone piace un po’ a tutti.

L’importante semmai è la moderazione, nel senso che l’accanimento contro Mc Donald’s, seppur sotto alcuni aspetti motivato e giustificato, sembra ignorare la variabile fondamentale della frequenza. Al pari di altri alimenti poco salutari, il Mc Donald’s diventa nocivo a fronte di un abuso, non certo se si va una volta ogni tanto.

Se vado al Mc Donald’s una volta al mese, oppure ogni due mesi, non corro più rischi di quanti non ne corra abitualmente mangiando un supplì in una qualunque pizzeria o un gelato confezionato che contiene chissà quanti additivi chimici.

Certo se inizio ad andare una volta alla settimana la situazione cambia, ma il problema non è necessariamente legato allo specifico modello produttivo di Mc Donald’s, bensì all’evidenza che un certo tipo di cibo fa oggettivamente male. Fanno male le patatine del Mc Donald’s, ma le patatine fritte fanno male anche se le preparo in casa mia o se le compro nella pizzeria sotto casa che frequento da quando ero piccola.

Naturalmente da una multinazionale come Mc Donald’s si pretende il rispetto di una lunga serie di canoni qualitativi e di norme igieniche, ma scagliarsi acriticamente contro i limiti di hamburger e patatine è riduttivo e in certa misura pretestuoso.

Vediamo nel dettaglio cosa si mangia da Mc Donald’s e in quale misura è lecito preoccuparsi di ciò che mettiamo nello stomaco in quei luoghi all’apparenza dorati.

Cosa si mangia da McDonald’s? I panini!

La prima risposta alla domanda cosa si mangia da McDonald’s è: panini! Per quanto riguarda i panini, ci sono dei classici intramontabili che non cambiano mai e sono entrati nell’immaginario collettivo.  Big Mac, Mc Chicken, Crispy Mc Bacon, Filet-o-Fish: una rosa di quattro che accontentano un po’ tutti i gusti.

Big Mac
è multistrato, prevede 2 hamburger ed è abbastanza pesante, se non altro per tutti gli strati di cui è composto, tra pane, carne, salse varie e qualche foglia di insalata giusto per dare colore. Ci vuole anche una certa abilità per mangiarlo, perché la roba rischia di franare da tutte le parti e comunque il gusto consiste nel dare un morso complessivo all’intero panino ?

Mc Chichen
è ad un solo strato, prevede panino e filetto di pollo, ovviamente fritto, più salse e le solite foglie di insalata. Decisamente più leggero dell’altro, viene in genere preferito dalle donne.

Crispy Mc Bacon
è ad uno strato e comprende oltre all’hamburger una fetta di pancetta croccante e presumibilmente fritta, più le salsine. Particolarmente apprezzato dai palati robusti e dagli stomaci forti: carne e pancetta non sono certo facilissimi da digerire.

Filet-o-Fish
è l’unico a prevedere il pesce al posto della carne. Il filetto di pesce è ovviamente fritto e accompagnato dalle salse. Caratteristica del Filet-o-Fish è che non è mai pronto subito, bisogna ordinarlo e poi tornare a prenderlo alla cassa.

Intorno ai classici ruota poi una serie di novità che si avvicendano rendendo l’offerta sempre più varia: uno dei nuovi panini particolarmente fortunati è il CBO (chicken, bacon, onion), ampiamente pubblicizzato in televisione. Un mix di pollo, pancetta e cipolla croccante che si prende fuori menù ed è una vera esplosione di gusto e calorie.

Inoltre va detto che con le opportune modifiche si può sempre mangiare con un po’ più di leggerezza. Si può ad esempio prendere il panino soltanto con l’hamburger, senza salse, e lo stesso vale per il pollo ed il filetto. Si aspetta un pochino, ma almeno non si mangiano anche ingredienti che non piacciono, rimangono indigesti o sono molto calorici.

Cosa si mangia da McDonald’s con i Mc Menù?

Non c’è da chiedersi solo cosa si mangia da McDonald’s, ma anche come, ossia quali proposte permettono di abbinare cibi tra loro. Tra le invenzioni più apprezzate, e nel tempo copiate da altre catene ristorazione, c’è il Mc Menù. La sigla è semplice, indica il menù del Mc Donald’s e indica una modalità alternativa all’acquisto dei singoli alimenti.

Piuttosto che ordinare un panino, le patatine, la Coca Cola e varie ed eventuali, si ordina uno dei menù formulati secondo diverse alternative. I Mc Menù sono sei e prevedono i panini di maggior successo – i classici – più le patatine e la bibita, il tutto ad un prezzo fisso.

Il vantaggio risiede nella possibilità di spendere meno acquistando un ‘pacchetto’, il che risulta particolarmente vantaggioso per i giovanissimi. Per il gruppo di adolescenti che va la domenica pomeriggio da Mc Donald è infatti utile sapere dal principio quanto si spenderà.

Ovviamente scegliere le stesse cose fuori menù ha un altro costo, che non è proibitivo, in linea con gli standard della catena, ma comunque conviene meno. Inoltre, si può scegliere tra menù normale e grande, e le misure delle patatine e della bibita varieranno leggermente, mentre quella del panino rimane standard.

Tra i menù ne è previsto poi uno dedicato ai bambini, l’Happy Meal, creato nel 1979. Cosa prevede? Un menù in miniatura più adatto alle esigenze dei bambini, quindi senza salse tanto per cominciare.

Nella caratteristica scatola di cartone a forma di valigetta e abbinata in genere a film di successo per bambini, come Shrek ad esempio, insieme alle patatine e all’acqua o Coca Cola si possono abbinare un panino con hamburger, una confezione da 4 di Chicken Mc Nuggets o un toast con prosciutto e formaggio. Tutto in formato rigorosamente mini.

Inoltre, sempre compreso nel prezzo, da alcuni anni a questa parte si può scegliere tra uno yogurt alla frutta da bere e una piccola porzione di frutta confezionata, come l’ananas. E ancora, abbinato all’happy mail c’è un piccolo regalo, che richiama i personaggi raffigurati sulla confezione. Quindi in definitiva la domanda “cosa si mangia da McDonald’s” andrebbe sostituita con la domanda “perchè mangiare da McDonald’s”…



5 Commenti

  1. cristina sabatini
  2. alfonso
  3. Debora De Santis
  4. elisa ventrice
  5. elisa ventrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *