Come dimagrire in una settimana

Un matrimonio (magari il proprio) una festa, un evento particolare, l’inizio delle vacanze: qualsiasi sia la motivazione, magari avete bisogno di perdere peso in un lasso di tempo brevissimo, diciamo sette giorni. È possibile o no?

come dimagrire in una settimana

Come dimagrire in una settimana, panoramica

L’abbiamo sognato tutti: riuscire a dimagrire in una settimana in modo quasi strabiliante, tornando all’agognata forma di un tempo in men che non si dica. Sogno, utopia? In realtà sicuramente è possibile ottenere ottimi risultati ma niente illusioni: se sognate di perdere 10kg in sette giorni quello di cui avete bisogno è la magia, argomento in cui la nostra redazione ancora non è troppo ferrata. Ad ogni modo, sappiate anche che vi suggeriremo un approccio di vita che vi illustrerà  come dimagrire in una settimana diciamo grossomodo di 4kg se e solo se non sgarrerete. Oltre all’alimentazione è importante non dimenticarsi mai che sarebbe opportuno inserire anche dell’attività fisica aerobica. Che si tratti di corsa, nuoto o bicicletta non importa: per riuscire a  dimagrire in una settimana in modo ottimale sarebbe indicato effettuare almeno 3-4 sessioni di tali sport per almeno 40 minuti in modo continuativo, possibilemente a digiuno. Inoltre, per quanto riguarda l’alimentazione, ci sono alcuni diktat da seguire: per una settimana assolutamente niente alcool e niente dolci, nemmeno la mattina. La colazione infatti sarà costituita da un frutto o, tutt’al più, da uno yogurt magro. Ma vediamo insieme come dovremmo alimentarci per riuscire, in una settimana, ad ottenere un netto miglioramento della nostra forma ma vi avvisiamo, non è una dieta blanda:  sarà soprattutto una questione di volontà!

Schema alimentare giorno per giorno

Avete chiesto alla nostra redazione come dimagrire in una settimana e, signori, eccovi uno schema che, se seguito fedelmente, vi permetterà di perdere almeno 4kg complessivi. La colazione è uguale per tutti e sette i giorni, e non c’è scampo: vi sarà concesso un frutto fibroso con una confezione da 125 grammi di yogurt magro, eventualmente da accompagnare con the o caffè. Lo stesso discorso si applica allo spuntino di metà mattina o di metà pomeriggio: un pasto secondario che va assolutamente fatto per evitare di arrivare affamatissimi al pranzo o alla cena, ed anche in questo caso sarà costituito da un frutto che potrete tranquillamente infilare nella borsa del lavoro. Veniamo ora al pranzo. Nei giorni dispari della settimana opteremo per un’insalatona con tonno mais e qualche oliva – bandite noci, mozzarella ecc – con al massimo una fettina di pane. Negli altri giorni invece, via libera ai legumi: soprattutto nella stagione fredda una bella zuppa di ceci o di lenticchie sarà in grado di nutrirci e riscaldarci senza appesantire la nostra silhouette. La cena? In realtà è la parte più semplice: proteine, proteine e proteine, sempre accompagnate da delle verdure di stagione, cotte alla griglia e con al massimo un filo di olio a crudo. Potremo scegliere tra latticini – magri! – uova, pesce, carne e derivati della soia come il tofu ed il seitan. Assolutamente no agli alcolici, compreso il famoso bicchiere di vino rosso a pranzo o a cena ed il prosecco agli aperitivi con gli amici: l’alcool è il primo nemico di chi si pone come obiettivo di dimagrire in una settimana, perchè ne basta pochissimo per vanificare i risultati di giorni di dieta ferrea.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *