Biscotti

Biscotti per tutti i gusti: novità, suggerimenti, idee e ricette su uno degli alimenti più amati. Fanno parte della nostra alimentazione quotidiana e non sempre vengono relegati solo al momento della colazione. Ne esistono di diversi tipi e più o meno per tutti i gusti&hellip.

Se volete saperne di più continuate a leggere questo nostro articolo di approfondimento: scoprirete come vengono realizzati i biscotti, quali sono i tipi più apprezzati e le marche più comprate.

Biscotti

Il piacere di gustare i biscotti

Diciamolo pure forte e chiaro: i biscotti piacciono a tutti. C’è chi li apprezza di più e chi meno, ma non esiste nessuno che non abbia mai mormorato, dopo averne messo in bocca uno, un eloquentissimo “Mmm…”.

Fin da piccoli le nostre mamme ci hanno abituato a questa dolce goduria per il palato e da sempre non possiamo farne a meno. Alcuni li scelgono come fedele amico nelle pause lavorative, altri dedicano loro momenti privati ed intimi considerandoli fedeli amici del risveglio mattutino. Magari accompagnandoli con una rovente tazza di caffè. O di tè. O di latte.

Perché i biscotti stanno davvero bene con tutto. Come il nero, o il bianco. Il biscotto è l’alimento neutro per eccellenza, non chiede nulla in cambio e promette tanto gusto. Cucinarli è semplicissimo ed innamorarsene lo è ancor di più.

Una volta aver messo le mani in pasta non sarà facile liberarsi di quell’odore così invitante che regala coccole e delizia al solo pensiero. Ecco dunque, alla fine di questo articolo, alcune dolci ricette da aggiungere al ricettario di casa.  Il soggetto è ovviamente lui, il biscotto, che come il migliore tra gli attori di teatro, indossa mille abiti e mille maschere fino a trasformarsi e a mostrarsi in una miriade di vesti differenti.

Scegliere non è facile, a non è nemmeno richiesto. Annotate ingredienti, dosi e tempi di cottura ed immergetevi nel soffice e fragrante mondo dei biscotti: un universo che, se ci pensate bene, richiama molto alla mente la magia delle favole…

Storia dei biscotti

Ma la prima cosa da fare è definire e spiegare il termine “biscotti”. Cosa non facile, però, in questo caso: i documenti a nostra disposizione ci consentono soltanto di dichiarare con ragguardevole certezza che derivi direttamente dalle antiche modalità di fabbricazione. I suddetti metodi, infatti, prevedevano la prima cottura dell’impasto a disposizione modellato e plasmato secondo lunghezze ben definite.

Storicamente possiamo affermare che il centro Italia da sempre è stata la culla del biscotto. Addirittura fin dal Rinascimento, la produzione di queste delizie rappresentava un’attività assai fiorente e redditizia, specialmente nell’area laziale (nella zona di Gaeta) dove alle navi di passaggio venivano vendute le famose gallette, biscotti di strutto a lunga conservazione.

Sebbene il progresso tecnologico abbia portato sulle nostre tavole un’ampia e variegata gamma di diverse qualità di biscotti, gli ingredienti base restano gli stessi. Da sempre. Le parole magiche sono per l’incantesimo del biscotto perfetto sono farina, zucchero e uova.

Solitamente i biscotti vengono cotti in forno e promettono, oltre all’inevitabile (se preparati con cura e dedizione) e gustosissimo sapore, un apporto calorico (e lipidico) non indifferente. Oggi il mercato offre prodotti specifici per celiaci ed intolleranti al glutine, senza contare le ricette appositamente studiate per i bambini con un surplus di fibre e sali minerali.

biscotti

Tipologie di biscotti

Alle mandorle, all’anice o ai pinoli. Persino alle castagne e ai fichi. Ai frutti di bosco e al mango. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. Nel campo alimentare l’Europa, ed in particolare l’Italia, la Francia e l’Inghilterra, ha davvero fatto passi da gigante ed è arrivata a proporre di tutto. Ovviamente i nostri palati ringraziano, appagati e soddisfatti. Certamente più di bilance, diete e cinture.

Resistere ai biscotti è sempre prova ardua. E lo diventa a maggior ragione se sul piattino della colazione, della merenda, della pausa-caffè o dello spuntino si presentano di fronte ai nostri occhi i biscotti più squisiti, deliziosi ed originali che abbiamo mai visto.  Provare per credere.

Per gli appassionati del genere, il mercato propone invitanti offerte: biscotti al farro e ai cinque cereali, passando per quelli al limone, al cacao e al latte magro, fino ad arrivare a quelli con le classiche gocce di cioccolato e con l’uvetta.  E che dire dei biscotti ai semi di finocchio? O di quelli al pepe?

Saranno certamente deliziosi anche i biscotti alla panna o quelli allo zenzero secco, senza contare quelli alla farina gialla e al caffè, all’arancia e al mandarino, al cocco o integrali al miele.

E voi, di che biscotto siete?

Siete più da biscotti alla cannella o alla mela candita? Sareste più propensi ad abbandonarvi tra le spire di un biscotto alla nocciola o vi lascereste trasportare più volentieri da uno alla ricotta?

Migliori marche di biscotti

Tenendo presente che le variazioni sul tema sono le più varie (e numerosissime, sia per quanto riguarda le differenti forme che gli ingredienti presenti), le migliori marche restano quelle di sempre. Da sottolineare che la scelta dovrebbe variare anche in base all’occasione.

Dunque tenete presente quanto segue: ogni momento richiede una speciale tipologia di dolce. Biscotti compresi, ovviamente. Chiedetevi: la confezione che andrò ad acquistare sarà aperta in un’occasione particolare? Devo regalarla o la compro per me (e la mia famiglia)? Devo accompagnarla ad altri oggetti (infusi, tè e tisane…) o sarà un regalo unico?  A chi è indirizzata, o meglio, chi mangerà i biscotti che comprerò? Un bambino, un ragazzo o una persona più adulta se non addirittura anziana? E la persona in questione soffre di particolari disturbi alimentari?

Ecco, insomma, pensateci. Magari se i biscotti sono per ornare la tazza di latte che darà il buongiorno al vostro amatissimo bambino potreste scegliere dei biscotti dalle forme particolari (di animali, stelle, alberi o quant’altro). Se sono per una persona più anziana, invece, potreste orientarvi su biscotti più semplici, dagli ingredienti semplici e genuini. E perché no, potreste anche cucinarli voi stessi.

Qualora non vogliate rinunciare alle offerte che il mercato propone, potreste scegliere i biscotti della Doria che, fin dagli anni del Dopoguerra, si presta ai consumatori con i suoi delicatissimi biscotti cotti al forno. Competitivo nel prezzo e ottimo sotto il punto di vista della qualità, Doria è da sempre leader nel settore. Celebri sono i suoi Bucaneve con granelli di zucchero, ma da non sottovalutare neanche i wafers, i biscotti farciti o quelli secchi. Senza contare i crackers o quelli integrali.

E perché, invece, non vi tuffate tra le gustose proposte della Colussi che, fin dal lontano 1911, regala dolci promesse artigianali dal sapore tradizionale ed inconfondibile?

O, ancora, perché non affogare nel mare di tentazioni golose dei biscotti Plasmon che ci portano così dolcemente indietro nel tempo? Ogni mamma ha cresciuto il suo bambino con un pacco di Plasmon sotto al braccio ed ogni bambino è maturato con la consapevolezza di averne assaggiato uno almeno una volta nella vita.

Ma pensate anche ai biscotti offerti dalla Barilla (avete presente i celebri Pavesini?), da Galbusera o dall’ormai storico (e quanto mai mitico) Mulino Bianco che regala golose promesse davvero per tutti i gusti: dai Pan di Stelle agli Abbracci.

Biscotti salati

Già, perché il dolce non è tutto nella vita. O almeno, così ci hanno insegnato i nostri avi. E anche nel fantastico mondo dei biscotti si sono spalancate le porte alla bontà salta, stuzzicante e altrettanto deliziosa. Da sempre si distinguono gli amanti del dolce ed i golosi del saporito.

Tranquilli, nell’universo dei biscotti non c’è da dividersi ancora: alle delizie più golose al sapor di miele, nocciola e cioccolato, si accompagnano dignitosamente crackers ai cinque cereali, integrali o senza sale, ideali per ogni spuntino degno di questo nome. Se avete in mente di organizzare un party, cosa c’è di meglio di un buon piatto di stuzzichini orchestrati con biscotti e biscottini salati, conditi e presentati ad arte?

Insomma, come per la colazione e per il tè del pomeriggio, i biscotti rappresentano la scelta migliore per accompagnare anche l’aperitivo, l’antipasto o qualsiasi tipo di snack. Cosa volere di più?

Una confezione di biscotti, siano essi dolci o salati, nella dispensa non potrà che salvarvi da qualche visita inattesa di parenti o da qualche improvvisata festicciola tra amici o vicini di casa. Basterà una bustina di tè o qualche salsa per condimenti o antipasti ed il gioco è fatto. Sarà il nostro piccolo segreto. Ops, volevo dire vostro…

Ricette per i biscotti

Brutti ma buoni

Ecco la ricetta di una delle delizie più conosciute e diffuse del pianeta biscotti: i brutti e buoni. Vi basterà munirvi di 125 grammi di nocciole e di mandorle, ma non dimenticatevi di aggiungere alla lista degli ingredienti ben 250 grammi di zucchero e tre albumi. Consigliato un pizzico di carbonato di ammonio. La preparazione è semplice: montare gli albumi a neve cercando di raggiungere una soluzione non eccessivamente soda. Nel frattempo sminuzzare le nocciole e le mandorle fino ad ottenere una granella. Aggiungere all’impasto prima lo zucchero, poi la granella ed infine gli albumi e l’ammoniaca. Eccoci dunque arrivati al momento della cottura: far cuocere il tutto a fuoco medio per circa una ventina di minuti finché l’impasto non abbia raggiunto una tonalità cromatica marrone, sul bruno. Far raffreddare il composto mettendo il tutto su un’apposita placca da forno o su un foglio di carta da forno ed una volta tiepido, iniziare a formare delle palline con un banale cucchiaio. Ricordatevi che per non farlo attaccare, potreste immergerlo nell’’acqua fredda: dopo aver messo i biscotti in forno per un quarto d’ora a 180°, il risultato sarà straordinario.

Baci di dama

Gli ingredienti da acquistare sono: la farina (250 grammi e di tipo 00), la farina di mandorle (altri 250 grammi), il burro (ancora 250 grammi), lo zucchero semolato (sempre 250 grammi) e il cioccolato fondente. Quanto? Q. B., ovvero quanto basta! Per prima cosa tagliate a pezzettini il burro e lasciatelo ammorbidire in un ambiente tiepido e asciutto. Una volta raggiunta la desiderata pastosità, mettetelo in una ciotola con zucchero e la farina 00 precedentemente setacciata. Dopo aver unito anche la farina di mandorle, lavorate l’impasto per una manciata di minuti fino a compattarlo. Spolverate un paino di farina e arrotolatevi il composto modellandolo sapientemente in listarelle e bastoncini, utilizzando un coltello che li tagli e divida in parti uguali. Con le mani formare delle sfere più o meno identiche ed adagiarle in una teglia che avrete già precedentemente imburrato ed infarinato (per evitare grumi di farina, scuotetela bene). Infornate il tutto a 110° (attenzione, il forno deve essere già caldo!) per circa 40 minuti e dopo averli sfornati, lasciateli raffreddare a dovere. Ecco l’operazione più golosa e tentatrice (a rischio dieta): sciogliete a bagno maria il cioccolato fondente ed unire a due a due i biscotti proprio con il cioccolato.  Qualora non vogliate concedervi e lasciarvi trasportare nel tunnel del cioccolato, potreste usare anche la marmellata. Non dimenticatevi però di completare questa golosissima opera con una spruzzata di cacao amaro in polvere. Pronti per essere gustati.

Frollini della nonna

Occorre un chilo di farina, mezzo chilo di burro, quattro etti di zucchero, otto uova (quattro intere e quattro tuorli), una bustina di lievito istantaneo, un’arancia grattugiata e due limoni (sempre grattugiati). Per prima cosa, ricordatevi di estrarre dal frigo il burro almeno due ore prima affinché si possa sciogliere a temperatura ambiente. Fatto? Bene, è venuto il momento di amalgamare tutti gli ingredienti finché non otterrete una pasta abbastanza densa e compatta. Formate, dunque, delle strisce di pasta di un paio di centimetri di diametro, lunghe circa 10 centimetri. Dopo aver preparato tutti i biscotti potrete disporli sulla superficie dell’apposita carta da forno di un’ampia teglia. Nel forno già caldo, inserite le griglie con i biscotti e cuocete a 180° ventilati per circa dieci minuti finché le vostre golose creature non acquisteranno un colorito roseo e non si apriranno leggermente nella superficie superiore.

Link a siti web utili per saperne di più sui biscotti o per comprarli online

COOKAROUND
http://www.cookaround.com/cucina/nuovidolci/vedi-1.php?int_rubrica=Biscotti
Sito che offre ricette e suggerimenti su come preparare ottimi biscotti

DORIA
http://www.doria.it/
Il sito del celebre biscottificio dove potrete trovare notizie sull’azienda e il catalogo dei prodotti

PAVESI
http://www.barillagroup.it/
Il sito dei prodotti pavesi: snack, biscotti e crackers

MULINO BIANCO
http://www.mulinobianco.it/
Il sito della famosa azienda leader che propone il catalogo dei prodotti e numerose promozioni

PLASMON
http://www.plasmon.it/
Il sito della celebre azienda, leader nell’alimentazione e biscotti per l’infanzia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *