Giacca da donna

La giacca da donna: la nostra seconda pelle, il riparo che la natura ci ha tolto di dosso, ma che noi creiamo sulle nostre esigenze di gusto e di protezione. Da quando l’uomo confeziona tessuti, crea giacche: dai mantelli delle epoche antiche, fino ai giustacuore degli ultimi secoli. La giacca è l’indumento che ci presenta e ci rappresenta per almeno 9 mesi l’anno, diversa per ogni stagione.

Per una donna la giacca è quindi una scelta importante, che sottolinea le sue caratteristiche di stile, la sua appartenenza alla moda o la sua controtendenza, la sua eleganza e la sua stravaganza. Tanti modelli, tanti tessuti, tante possibilità: in questo articolo una panoramica e qualche consiglio per l’acquisto di una giacca da donna.

Ogni stagione ha i suoi tessuti ideali e quindi le sue ideali tipologie di giacca da donna. Esse, infatti, non sono diverse solo per taglio e modello, ma anche per tessuto e ogni tipologia ha il suo, che corrisponde ovviamente a un range di temperatura esterna particolare durante l’anno. Non è solo il tessuto a conferire un grado di protezione rapportato alla temperatura esterna: è infatti anche il tipo e lo spessore dell’eventuale imbottitura a rendere più o meno “pesante” una giacca da donna.

Giacca da donna

Per questo, le giacche fornite di imbottitura, sono anche fornite di fodera interna, che ha il compito da una parte di contenere appunto l’imbottitura, e dall’altra di essere delicata per il contatto con gli abiti ed eventualmente con la pelle. Al momento dell’acquisto quindi la fodera delle giacche deve essere intatta e ben cucita.

Scegliere la giacca da donna

cappotti
sono giacche pesanti, imbottite, che si usano in inverno e possono essere di diverse tipologie: corti, a tre quarti, lunghi, a doppio petto. I cappotti sono generalmente eleganti e si possono trovare in diversi modelli:

  • A vestaglia ad esempio, è il cappotto che avvolge il corpo morbidamente, lungo fino alle ginocchia o più, completato da una cintura per stringerlo e chiuderlo in vita
  • A doppiopetto, dove i due lembi davanti al petto sono entrambi chiusi e sovrapposti da una fila di bottoni ciascuno, e se rimangono aperti, disegnano uno scollo a V
  • Con scollo a V, solitamente con chiusura a bottoni semplice sul davanti

piumini
sono un altro esempio di giacca da donna pesante, da inverno o da mezza stagione, in acrilico, imbottiti di piume vere o finte, che creano un bello spessore intorno al corpo, per ripararlo dal freddo più pungente. Corti, a tre quarti o lunghi, anche i piumini possono essere di vario genere. I piumini possono essere sia eleganti che più sportivi, dipende dagli abbinamenti che con essi si fanno.

giacche di pelle
sono versioni di giacca da donna tipicamente da mezza stagione: dai giubbotti corti, molto sportivi, ai tre quarti, fino ai cappotti di pelle lunghi, fino ai piedi, in stile un po’ dark, ma per alcuni modelli anche molto eleganti. Se si tratta di giacche di pelle imbottite all’interno, queste sono ideali anche per la stagione invernale.

cardigan
lanciato dalla celeberrima Coco Chanel negli anni ’20 del ‘900 come capo informale per il tempo libero, è una giacca di lana con scollo a V, lunga fino ai fianchi, chiusa da bottoni, e maniche a giro. Il cardigan è l’ideale per le mezze stagioni.

maglie
derivate proprio dal cardigan: modelli corti, lunghi, larghi o attillati, capi di lana o di cotone dai colori più disparati, dalle fantasie più diverse, si portano in inverno sotto alle giacche, ma possono divenire essi stessi divertenti o eleganti “giacche” durante la parte più fresca delle mezze stagioni.

giacche dei tailleurs
completano come dice il nome, il completo passpartout della moda, l’elegante mise da lavoro o da qualunque altra occasione. Se la stagione lo consente, ad esempio se è primavera o autunno non ancora inoltrato, la giacca del tailleur può sostituire quella imbottita, non solo sulla gonna o sui pantaloni del completo, ma anche sui jeans o su altri capi più informali, per creare effetti misti comunque eleganti e piacevoli.

pellicce
i pellicciotti, veri o ecologici che siano, sono la tipica copertura invernale, ovviamente elegantissima. Sempre meglio scegliere le imitazioni, piuttosto che le autentiche in questo caso, perché le pellicce vere significano animali uccisi; le pellicce sono capi pensati apposta per garantire e mantenere il massimo calore possibile per il corpo. Cortissimi, corti, il più delle volte lunghi, i pellicciotti o le pellicce si raccomandano soprattutto sugli abiti da sera o da cerimonia.

bolerino
è quel modello di giacca da donna molto corto, a volte privo di maniche, da utilizzare proprio nelle mezze stagioni, come copertura leggera e preventiva di malattie da raffreddamento, ma anche per abbellire la nostra mise.

mantelline
“poncho” in America Latina da cui arrivano, sono grandi pezzi quadrangolari di vari tessuti, solitamente caldi come la lana, con un’apertura nel centro per la testa e una molto ampia al di sotto per le braccia; sono quindi capi privi di maniche.

impermeabili
sono modelli di giacca da donna appositamente creati per la pioggia: tessuti appunto impenetrabili dall’acqua, come il Gore Tex, da utilizzare da soli o sopra l’eventuale giacca per difendersi dalla pioggia battente. Di vari colori, anche accesi, sono utilissimi durante la brutta stagione, soprattutto per i bambini o comunque anche per gli adulti specialmente impegnati in qualche gita con camminate annesse.

copri spalle e spolverini
sono soprabiti solitamente più leggeri, adatti alla mezza stagione o comunque alle serate estive, quando tira la brezza leggera. Cortissimi copri spalle di tulle o di cotone, lunghi spolverini anch’essi di tulle, con maniche lunghe o corte generalmente strette, ma non attillate, che lasciano intravedere l’abbronzatura.

giacche e giubbotti di jeans
sono giacca da donna da mezza stagione: da quelli molto corti, a quelli sopra la vita, a quelli a tre quarti, fino a quelli lunghi, meno diffusi.

giacca a vento
è la tipica giacca da donna invernale da montagna. E’ caratterizzata da tessuto spalmato o cinzato e viene imbottita con sintetico o piumino d’oca, oltre che doppiato con mouflon o fodera interna. Grosse cerniere, maniche spesso staccabili, colli alla coreana, cappucci (anche bordati di pelliccia o imbottiti), carrè e coulisse in vita, caratterizzano questa tipologia, spesso confezionata in colori e con inserti molto vivaci.

Giacca da donna

Dimensioni delle giacche da donna

I vari tipi di giacca da donna possono differire anche a seconda delle dimensioni con cui avvolgono il corpo o parte di esso. Secondo questo criterio le giacche possono essere:

  • Cortissime, sopra la vita
  • Corte, sulla vita
  • Tre quarti, da sotto la vita al ginocchio
  • Lunghe, dai polpacci alle caviglie

Secondo invece come le giacche coprono le braccia, esse possono essere:

  • Smanicate, per le mezze stagioni
  • A maniche corte, sempre per le mezze stagioni
  • A maniche lunghe o tre quarti

E’ facile intuire che per quanto riguarda le dimensioni delle maniche di una giacca da donna, la scelta va effettuata in base alla stagione in cui ci si trova: gli smanicati non possono sicuramente andar bene per l’inverno inoltrato ad esempio, mentre le maniche lunghe non si addicono all’estate, che spesso non richiede nessun tipo di copertura se non qualche leggero velo copri spalle.

Per quanto riguarda invece la lunghezza della giacca da donna, il discorso cambia. E’ chiaro che una giacca più lunga coprirà e riparerà meglio tutto il corpo dal freddo, ma l’inverno consente anche di indossare giacche corte, in vita o sotto la vita, nonché a tre quarti e via discorrendo. Qui le regole da seguire sono semplici, anche se possono venire sempre infrante:

  • Solitamente quando l’abito o la maglia che indossiamo sotto la giacca è lunga oltre la vita, la giacca da indossare sopra dovrà essere di lunghezza pari o superiore alla maglia o all’abito indossati; questo per quanto riguarda un abbigliamento piuttosto formale, per i casi più easy e sportivi, il discorso può venire completamente sovvertito, a piacere
  • Sopra una gonna o a pantaloncini corti, comunque fino al ginocchio, può andar bene qualunque lunghezza della relativa giacca,ma su una gonna lunga per evitare spiacevoli effetti “a sacco”, occorre indossare o una giacca della stessa lunghezza o più lunga della gonna stessa, oppure una giacca decisamente corta fino alla vita, che lasci libera di essere guardata l’intera gonna
  • Sui pantaloni lunghi, qualunque scelta relativa alla giacca da donna è possibile.

Tipi di chiusura

La giacca da donna può avere diversi tipi di chiusura, che conferiscono non solo un certo tipo di praticità ma anche un certo stile estetico:

  • a bottoni
    con relative asole; è la chiusura più classica e i bottoni, ovviamente a vista, possono essere anche i punti di forza del modello per la loro particolarità: bottoni piccoli, grandi, colorati, con forme strane, etc; i bottoni sono la chiusura tipica del doppio petto, dove sono posti anche internamente alla giacca per la prima chiusura; la chiusura a bottoni è di solito molto elegante; cappotti, giacche di jeans o di pelle, maglie di lana, giacche di completi e tailleurs hanno solitamente i bottoni
  • a cerniera
    le cerniere conferiscono un aspetto più sportivo e informale alla giacca da donna. Possono essere tradizionali, o doppie, da aprire partendo dall’alto oppure partendo dal basso e da lasciare chiuse solo per un tratto scelto della giacca; le cerniere possono chiudere anche le tasche o essere inserite nel resto della giacca come motivi decorativi; giacche di pelle e alcuni tipi di cappotto, nonché le giacche di jeans o più sportive, e i piumini possono avere la chiusura a cerniera
  • ganci a incastro
    di solito in metallo e mimetizzati dallo stesso colore della pelliccia o del pellicciotto, di cui solitamente fanno parte
  • bottoni a pressione
    o automatici, più pratici dei bottoni con asola
  • mista
    bottoni più cerniera, per garantire il massimo riparo dal freddo
  • velcro
    può caratterizzare la chiusura di alcune parti della giacca da donna, come ad esempio il collo.

Bottoni e asole

I bottoni e le asole sono elementi che possono avere una doppia funzione, una di ordine pratico e l’altra di ordine estetico:

  • da una parte ovviamente servono a tenere chiusa la giacca da donna
  • dall’altra possono essere dei semplici elementi decorativi

Per quest’ultimo motivo, esistono molti tipi di bottoni, diversi soprattutto per estetica:

  • ricoperti con particolari materiali
  • a gambo
  • a gambo piatto
  • con inserimenti a strass
  • quadrati
  • pizzicati
  • jeans
  • automatici
  • ad anelline
  • gioiello

Esistono poi anche diversi tipi di asole:

  • asole doppie
  • asole reece

Cerniere

Anche le cerniere del tipo lampo possono essere applicate in diversi modelli:

  • classica
  • chiusa
  • a spirale
  • divisibile
  • divisibile doppio cursore
  • divisibile doppio cursore testa-testa
  • divisibile doppio cursore coda-coda
  • in metallo
  • pressofusa
  • invisibile

Soltanto i nostri gusti possono dirci quale scegliere, secondo l’impatto visivo e la praticità che vi ritroviamo provando ad usarle una volta indossato il capo.

Abbinamenti con abiti, cappelli, sciarpe e guanti

Se le giacche che avete hanno colori particolari e necessitano di guanti, sciarpe e cappelli con colori abbinabili, lasciate la giacca in questione appesa con le relative sciarpe e cappelli insieme, e con i guanti nelle tasche, così la giacca sarà già pronta all’uso quando scegliete di metterla.

Tessuti della giacca da donna

Come detto e come intuibile, il tessuto è fondamentale per capire di quale tipologia di giacca da donna stiamo parlando e di quale sarà la stagione più adatta ad indossarla. Tra tessuti o materiali naturali o artificiali, la gamma tra cui scegliere è davvero vasta e occorre distinguere tra:

  • tessuto vero e proprio della giacca, che oltre a decretare il tipo e il grado di protezione dal freddo, darà anche il taglio estetico al capo
  • materiale dell’imbottitura all’interno della fodera, che incrementerà ulteriormente il grado di protezione contro il freddo

Ecco alcuni dei tessuti che possono costituire le giacche più pesanti, quindi per le stagioni più fredde:

  • lana
  • lana pesante, in doppi crepes
  • garzati
  • velour
  • bouclè
  • pelliccia
  • pelle imbottita

I tessuti più leggeri, da mezza stagione o estivi da sera, possono essere:

  • cotone
  • maglia leggera
  • lino
  • tulle
  • jeans
  • pelle non imbottita

Elementi aggiuntivi e decorativi

La giacca da donna può presentare elementi aggiuntivi che servono esclusivamente da decorazione estetica; questi elementi possono essere:

  • Pellicciotti di decorazione che servono anche per scaldare ulteriormente la parte superiore verso il collo e le maniche verso le mani, sono spesso inseriti in tutti i tipi di giacche
  • Spesso sono presenti anche i cappucci, che danno un tocco giovanile e sportivo ai capi, ma talvolta sono anche uniti a modelli più eleganti, per creare una sorta di effetto misto
  • Altri elementi aggiuntivi e caratteristici delle giacche, potrebbero essere bottoni particolari, tasche strane o finte, ganci e lacci, cerniere aggiuntive, pence, cinture (che hanno anche la funzione di garantire una migliore chiusura della giacca e di sottolineare la linea sancrata della giacca)
  • Anche le borchie possono essere interessanti elementi decorativi, soprattutto per modelli sportivi o tipici di uno stile particolare d’abbigliamento, come quello dark.


Potreste trovare interessanti anche questi articoli:





Lascia un Commento

Si prega di inserire solo commenti inerenti l'articolo e l'argomento trattato.